Noi Salernitani

Santa Teresa Beach Soccer sostiene il piccolo Ferdy

Ferdy e il papà

Un sorriso per Ferdy: le squadre sostengono la famiglia del Centro Storico

L’evento estivo sulla spiaggia da Santa Teresa aggrega ogni anno migliaia di salernitani. Santa Teresa Beach Soccer tutti gli anni crea una competizione calcistica che coinvolge diverse squadre locali. Ed è sempre particolarmente attenta alla riuscita dell’evento non solo per quanto riguarda lo sport. Si lancia sempre un messaggio sociale e solidale che vuole portare i suoi sostenitori alla riflessione sui diversi temi proposti dalla società.
Già l’anno scorso Santa Teresa Beach Soccer ha sensibilizzato i suoi spettatori parlando loro del piccolo Giovanni.
Quest’anno gli amanti del calcio, tra un goal e il fischio dell’arbitro, tra una pallonata fuori e un insulto di troppo hanno deciso di stringersi intorno al piccolo Ferdy.

il piccolo Ferdy si prende gioco del papà

il piccolo Ferdy si prende gioco del papà

Vi presento Ferdy

Ferdy è un gioiosissimo bambino di sette anni. La sua vitalità è molto coinvolgente e sul viso è sempre un sorriso di felicità. È evidente la gratitudine che dimostra ai suoi genitori, vicini e pronti a dare la propria vita per il figlio.
Quest’anno Ferdy ha accolto anche l’amore di chi da tanto tempo lo conosce, conosce la sua storia e l’ha sempre sostenuto.
Umberto e Marilena, i genitori di Ferdy, hanno con serenità spiegato ad itSalerno la storia del loro cucciolo.
La mamma di Ferdy ha raccontato che sin da quando era in attesa di quattro mesi di suo figlio i medici avevano identificato un’idrocefalia fetale. Dopo diverse analisi e una particolare attenzione Ferdinandopio nasce sano.
Nel giro di poco più di un mese si presentano una serie di problematiche che hanno subito allertato i genitori. È visibile l’amore che Umberto e Marilena provano per il figlio. L’emozione e il legame.

Che succede a Ferdy?

Con le prime indagini, svolte notando comportamenti anomali, i medici fanno una serie di ipotesi che però non arrivano alla reale soluzione.
Il piccolo Ferdy cresce più piccolo rispetto ai bambini della sua età. Questo lo rende fisicamente più debole e soggetto a ferirsi spesso. Solo con un po’ di tempo e diverse trasferte in giro per l’Italia alla ricerca di un medico specializzato e di risposte scoprono la causa del comportamento di Ferdy. Il piccolo è iperattivo. Problemi di deglutizione, difficoltà nell’esprimersi, disturbi del sonno e da pochi mesi ha iniziato a soffrire anche di attacchi epilettici.
Ferdy ha la una sindrome genetica neurologica rara che con un po’ di tempo gli ha procurato dei lievi danni cerebrali. Questa è una sindrome rara che solitamente tende a colpire solo le bambine. Per cui si è dedotto che Ferdy abbia, nel corso della sua crescita, avuto una mutazione genetica.

Famiglia di Ferdy

Famiglia di Ferdy

Il contributo dei salernitani per aiutare la famiglia di Ferdy

Ferdy, nonostante l’amore dei genitori sia fortissimo, non vive solo di questo. Si sostiene grazie anche a dlle cure. Le cure e il supporto per un bambino nelle condizioni di Ferdy sono purtroppo molto costose. La famiglia è stata accolta da Santa Teresa Beach Soccer, o per meglio dire, dalla grande famiglia della Spiaggia Santa Teresa.
La proposta è partita stesso dall’associazione. Tanti spettatori sensibili allo sport hanno infatti compreso la dinamica e sono felici di essere vicino a Ferdy e alla sua famiglia in qualsiasi modo. Dal sorriso al contributo economico.
La speranza dei genitori è quella che con il tempo la salute di Ferdy non degeneri. Piuttosto che si mantenga stabile se proprio dovesse essere irreversibile. La raccolta attraverso la quale i salernitani stanno contribuendo servirà proprio ad aiutare Ferdi. Un piccolo modo per fargli sentire tutto l’amore di Salerno.
I genitori di Ferdinando spiegano che la forza nasce proprio dal sorriso del figlio. L’unione che si è creata nella famiglia, è forte. Ed anche il legame che Ferdy ha con la sorellina è speciale.

Se qualcuno volesse contribuire ad aiutare Ferdinando potrà presentarsi alla spiaggia Santa Teresa durante l’orario delle partite pomeridiane, dalle 18 alle 21. Vicino allo stand potrà chiedere informazioni, fare una piccola donazione e lasciarsi coinvolgere dal travolgente sorriso di Ferdy.

Francesca D'Elia

Autore: Francesca D’Elia

Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture. Sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori.
Segno zodiacale: Bilancia.

Santa Teresa Beach Soccer sostiene il piccolo Ferdy ultima modifica: 2017-07-07T11:09:03+00:00 da Francesca D'Elia

Commenti

Commenti

To Top