Piazza

Con o senza i new jersey? Questo è il dilemma…

Circo

è ancora poco chiaro da quale parte siano schierati i salernitani. Se al di qua o al di là dei new jersey. È già da un po’ che ai piani alti si macina il piano antiterroristico e di certo, a detta dei più, le Luci d’Artista sono la ghiotta occasione per un ipotetico assalto.
C’è anche una bella fetta di salernitani che invece sostiene che l’unico assalto possibile da novembre a gennaio, nel periodo in cui la città sbrilluccicherà, sarà solo turistico. Qualcuno rimarrà a Salerno un paio di notti, ammesso che sopravviva alla folla schiacciante. Qualche escursionista sarà a Salerno solo per qualche ora. E in verità i salernitani sanno che durante il periodo delle Luci d’Artista bisogna stare più attenti ai comuni vandali piuttosto che all’Isis! Basti ricordare come era ridotta a sera la nostra città, quando tutti risalivano sui loro bei pullman e a dominare su Salerno erano solo cartacce e distruzione! Fortuna che gli addetti accorrevano numerosi a liberarci dall’immondizia altrui!

Cartoline da Salerno

Cartoline da Salerno

 

ma chi ha voluto i new jersey?

Non è possibile inoltre non ricordare che le primissime polemiche sorte sui new jersey sono stati dei riferimenti espliciti alle barriere. Le barriere territoriali, e il chiaro riferimento al chiudersi piuttosto che ad invitare all’accoglienza nel caso dell’emergenza migranti.
C’è chi ha una paura che serpeggia e preferisce prevenire, piuttosto che eventualmente curare, e ancora non è chiaro se parliamo dell’Isis o dei vandali. C’è anche da ricordare che invece molti turisti non sono per nulla vandali, anzi contribuiscono con rispetto ad abbellire la città.
Salerno è una città che sempre più amplia i suoi orizzonti, ma per molti sembra inopportuno rimediare in questo modo così vistoso, forse quasi ad inneggiare la tragedia.
E si scatenarono i salernitani sui new jersey, alla fine! Ma non è ben chiaro se questi blocchi di cemento siano stati voluti dai cittadini e poi ritratti visto che sono già detestati da tutti. Sul corso, vicino ad ogni strada dove è consentito il traffico automobilistico i blocchi di cemento sono stati piazzati in modo da scoraggiare qualsiasi attentato, di quelli che adesso vanno per la maggiore, furgoni e camion contro la gente. Ma scoraggia anche molto le persone che desiderano farsi una passeggiata semplicemente in realtà.

dov'è finito il Dragone? Ridateci il nostro Dragone!

dov’è finito il Dragone? Ridateci il nostro Dragone!

 

Salerno, se bella vuoi apparire un po’ devi soffrire

Ma ciò che si incoraggia invece, e non possiamo negarlo, sono le qualità circensi dei cittadini! Il via a camminare senza calpestare piedi, cani o travolgere bambini che se colti scattano in un pianto tipo sirena. Camminare evitando gli ostacoli, e voglio proprio vedere come girerete per Salerno con i vostri esway e monopattini!
E in virtù di questo adesso la nostra attrattiva invernale ci porterà come ogni anno a fare un piccolo sforzo di pazienza. Traffico, posti auto pari a zero, Centro Storico di Salerno con le indicazioni pedonali, la folla che non cammina (giustamente) e i poveri bambini che all’altezza delle nostre ginocchia soffocano. Adesso con il new jersey si spera che non ci sia pienone di lividi e ginocchia mozzate! E nel frattempo le voci “uuh guarda l’orso”, “woow che grande albero”, “aah! Gli angeli che suonano la tromba” etc. etc. Inclusa sosta selfie.
Questo zig zag tra i new jersey sembra essere snervante. E, siccome il salernitano guarda molto lontano nel tempo, figurarsi quando ci sarà il pienone turistico… quanto saranno sopportabili i blocchi di cemento?

benvenuti nella giungla

benvenuti nella giungla

 

Corso rapido di sopravvivenza per vivere nella giungla

È pur vero che in prossimità della strada l’attenzione viene richiamata dalle automobili. Ma l’immaginario collettivo di anziani e bambini che si ritrovano a dover “saltare” l’ostacolo è un vocio già aleggiato tra le strade della città.
Addirittura appena usciti molti cittadini hanno dato delle nuove ipotesi su come difendersi dagli attacchi terroristici senza però dover subire la prepotenza dei massi di cemento. Cemento che quantomeno, grazie al cielo, hanno pittato di bianco e giallo, per quanto si continui a pensare che siano esteticamente osceni. E infatti un nostro lettore ha ben suggerito, in modo del tutto originale, di recuperare un bel po’ di madonnari e introdurli in questo lavoretto per rendere anche i new jersey qualcosa di gradevole da osservare! Specie in virtù del fatto che si stia parlando di un evento di rilievo nazionale e molto ammirato all’estero, come quello delle Luci d’Artista.

E alla fine della fiera…

Ma cosa desiderano veramente i salernitani? E contro chi si scagliano quando un bel giorno si svegliano e trovano le strade chiuse dal new jersey?
Attenderemo lo start del periodo natalizio e l’accensione delle Luci d’Artista, prima di scoprire se si dissolverà tutto, e sarà l’ennesimo polverone, oppure se si solleveranno nuove questioni! Si sa, ci sarà un lungo periodo di profonde lamentele, comode per sostituire molti dialoghi che diversamente potrebbero essere più utili e costruttive. Ma tanto si sa. A Natale saremo di certo tutti più buoni, luci, mercatini e fuochi d’artificio metteranno probabilmente a tacere qualsiasi forma ulteriore di polemica… e saremo tutti nevrotici ma felici.

Francesca D'Elia

Autore: Francesca D’Elia

Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture. Sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori.
Segno zodiacale: Bilancia

Con o senza i new jersey? Questo è il dilemma… ultima modifica: 2017-09-25T07:43:02+00:00 da Francesca D'Elia

Commenti

To Top