CURIOSITÀ

Agropoli: il mare, il castello e il pozzo dei desideri

Ag07

Località in questo periodo più affollata che mai. Agropoli è uno dei luoghi più turistici del Cilento. Conosciamo una leggenda che aumenti il fascino del centro storico, già bellissimo e ricco di storia.

Borgo Medievale Di Agropoli

Borgo Medievale Di Agropoli

Terra di duchi, principi e principesse

Nell’antico palazzo ducale nel centro storico di Agropoli, viveva un padrone autoritario con la moglie e la loro bellissima figlia. Il duca era conosciuto come un burbero ed era solito maltrattare moglie e figlia. Un giorno, mentre il padre era via per una battuta di caccia al cinghiale, la giovane scappò.  Ma la madre, preoccupata, avvertì l’uomo, al suo rientro. Ancora in groppa al suo cavallo, il duca uscì a cercare la figlia e la trovò sulla spiaggia verso Paestum. Praticamente, il percorso inverso che, in vacanza a Paestum, mio padre faceva di corsa tutti i giorni all’alba. La giovane fu frustata e rinchiusa in fondo ad un pozzo. Doveva essere punita per il suo gesto. Da lì, poteva udire gli altri bambini giocare, ma non poteva godere della luce del sole. La madre era autorizzata a calarle solo i pasti principali. La speranza che qualcuno passasse di là per salvarla era sempre più fioca.

Principe Azzurro

Principe Azzurro

A volte sù per la torre, a volte giù per un pozzo

Il principe, di ritorno da una missione nel pieno delle terre Cilentane, di passaggio ad Agropoli, non trovò la duchessina sul suo balcone ad accoglierlo. Come ogni storia che si rispetti, i due giovani avrebbero vissuto felici e contenti. Corse a salvarla e la portò in trionfo in sella sul suo cavallo, chiedendola in sposa. Quando fece portare il malvagio duca al suo cospetto, per rendergli pan per focaccia, la dolce e bella figlia lo risparmiò. Anzi, ringraziò per quello che era avvenuto, perché senza quella disavventura non avrebbe ottenuto la felicità che l’aspettava di lì in poi.

Pozzo dei Desideri, Agropoli

Pozzo dei Desideri, Agropoli

Il pozzo dei desideri e l’inaspettata felicità

La morale della leggenda del pozzo è che per scoprire la felicità, và conosciuta qualche pena. Forse lo sa bene anche il proprietario del ristorante che si trova accanto al pozzo. Dal corridoio del pozzo, si accede alla cucina del locale. E il furbo ristoratore più di una volta ha tentato di riempire le saccocce con i desideri dei turisti più fiduciosi e fatalisti. L’ultima volta gli è andata peggio, cadendo nel tentativo di recuperare le monetine accumulate sul fondo. Se l’è cavata con qualche frattura. Chissà se avrà capito anche lui la morale. Voi, intanto, se vi recherete presso il centro storico di Agropoli, potrete vivere in pieno la magia dei vicoletti medievali e del Pozzo dei Desideri.

 

Erika V Mogavero

Autore: Erika V Mogavero

A 6 anni scrive il suo primo romanzo (nel cassetto). Cresce seguendo diverse passioni, tra cui la lettura, la scrittura, il teatro, soprattutto la natura e la psicologia, che la portano, nel 2011, a diventare operatrice di comunita’ e attivista in diverse associazioni animaliste del territorio. Nello stesso periodo, entra a far parte della redazione di ”Kaos”, ma siccome col volontariato non si mangia, si dedica sempre di più alla cucina, lavorando nei locali della movida salernitana. Vegetariana da 16 anni. Vegana da 7. Tutto questo confluisce finalmente nel 2015 in ”Veg And The City”, il suo progetto attuale.

Agropoli: il mare, il castello e il pozzo dei desideri ultima modifica: 2018-08-10T17:01:57+00:00 da Erika V Mogavero

Commenti

To Top