Noi Salernitani

Una bandiera americana fra le strade di Padula: Joe Petrosino

Casa di Joe Petrosino con la bandeira americana

Padula, New York, Palermo…

Solo pochi giorni fa è ricorso l’anniversario della nascita di Joe Petrosino. Un uomo nato nel salernitano nel 1860 che si è qualificato come esempio da seguire. La tenacia affrontando quelli erano solo i propri principi, un’indole di giustizia. Questa l’ha condotto lentamente alla morte, ma prima di pensare a questa, è giusto riconoscere che ha prodotto molti benefici.
Joe Petrosino che da adolescente ha fatto armi e bagagli seguendo il padre in America. New York lo attendeva e questo suo passaggio avrebbe determinato interamente la sua formazione. Crescendo in quel di New York ha avuto modo di riscontrarsi con diversi ambienti italiani. La Little Italy, luogo nel quale ha scoperto che anche all’estero gli italiani potevano essere mangiati dai giganti della malavita.
Il suo senso del giusto lo ha condotto ad abbracciare la vocazione della divisa. Joe che è diventato un esempio d‘integrità all’interno delle Forze dell’Ordine ha saputo ben gestire le difficoltà degli italiani in America, proteggendoli.

 

Joe petrosino

Joe petrosino

 

Padula, la casa di Joe

Alzando pian piano il suo livello ha scalato la gerarchia di competenze diventando nel giro di poco un esperto nel settore. Affidate a lui anche missioni in incognito, ha dato decisamente filo da torcere ai malavitosi della Little Italy.
Joe, originario di Padula, ha fatto parlare di sé in tutto il mondo per il suo coraggio e la sua scaltrezza. Forse non ha avuto modo di sentire per troppo tempo l’odore della sua casa, del suo paese. Forse non avrà avuto modo di vivere le strade di Padula come converrebbe a un salernitano amante della sua casa. Ma ogni volta che si tornava nella sua terra natia non poteva fare a meno di portare con sé un po’ della sua esperienza americana, così come nella Grande Mela non avrebbe mai dimenticato Padula, un pezzo di cuore a cui è sempre rimasto legatissimo.
Infatti è proprio a Padula che è stata adibita la sua casa a museo. Pare sia la prima volta che sia stato possibile adibire la casa di un rappresentante delle Forze dell’Ordine a museo.

 

Padula- Casa- Museo

Padula- Casa- Museo

 

Marzo 1909: con Joe Petrosino muore anche un pezzo di umanità

La morte di Joe è stata tanto “facile” quanto assurda. Un errore di calcolo nei suoi piani che non prevedevano l’omicidio nudo e crudo fra le strade di Palermo nel marzo 1909. Si, perché nelle sue operazioni era stata inclusa una grande manovra nel tentativo di sventare ancora una volta la mafia.
Joe era convinto che lì, come nella Little Italy, come in altri luoghi dell’America da lui visitati, fosse impossibile che un malavitoso sparasse un poliziotto per la strada. A viso aperto. Senza timore.
Questa sua convinzione fu una leggerezza che gli costò la vita, il suo non conoscere bene quanto fosse pericoloso confrontarsi con la mafia in uno dei luoghi che allora, in quegli anni, rappresentava la casa della malavita.
Oggi quindi è lì ricordato, a Padula, nella sua casa, con i cimeli che appartengono a lui. Visitabile come fosse un luogo sacro in giorni e orari prestabiliti. Un eroe che oggi viene ricordato anche a Palermo, nella stessa piazza nella quale gli fu strappata la vita.

http://www.joepetrosino.org/

Francesca D'Elia

Autore: Francesca D’Elia

Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture. Sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori.
Segno zodiacale: Bilancia

Una bandiera americana fra le strade di Padula: Joe Petrosino ultima modifica: 2017-09-02T08:28:55+00:00 da Francesca D'Elia

Commenti

To Top