INTERVISTE

Hale: in giro per la sua musica. Con sé sempre un pezzo di Salerno

Hale: Pasquale Battista

Hale è un giovane ragazzo di Salerno da cui sgorga l’amore più puro: quello per la musica. Nome vero, Pasquale Battista. Altrettanto vera e autentica è la sua passione, che lo ha portato nel mondo della musica.
Un percorso indubbiamente non facile ma ora, con i suoi singoli, abbraccia le orecchie di chi lo ascolta, catalizzando le sue emozioni. I suoi pezzi, Meteora e Nell’aria, sono coinvolgenti e vibranti di emozioni, appagando le promesse sulle aspettative di questo giovane ragazzo.
Selezionato anche per Sanremo giovani, Hale sta ardentemente continuando questa scalata, conquistando tutto ciò che gli spetta grazie alla sua bravura. I singoli  di Hale trasudano tutta la passione incondizionata e senza pari per la musica, motore portante di tutta la sua vita.

Lo abbiamo intervistato per sapere qualcosa di più.

Hale

Hale

Come nasce il nome Hale?

Hale è la parte finale del mio nome di battesimo, infatti va letto come si scrive. Ci ho messo solo un’h muta all’inizio. Non c’è un vero significato, o meglio: ho pensato a questo nome molto di getto, anche se a posteriori forse un senso c’è. Mi piace l’idea di quella sorta di respiro che anticipa il nome. Inconsciamente, mi fa pensare un po’ ad un ritorno alla vita, soprattutto perché ho scelto “Hale” dopo aver superato un periodo molto difficile.

 

Per prima cosa, Hale, parliamo un po’ della tua storia: com’è nato l’amore per la musica?

Ero molto piccolo: già a due anni cantavo come un matto davanti alla tv le canzoni di Baglioni. Mi sono avvicinato alla musica grazie a mio padre e ho mosso le mie prime note su quel tastierino giocattolo che di solito ti regalano a Natale. Non l’avessero mai fatto: adesso non riesco a fare altro.

Quali sono, poi, le difficoltà che hai incontrato in questi anni, essendo comunque molto giovane in un mondo molto competitivo?

La difficoltà più grande è stata quella di decidere di intraprendere questa strada lasciando indietro tutto il resto.
E non è stato nemmeno facile guadagnarsi il rispetto e la fiducia di chi adesso guida i miei passi in questo mondo così difficile.

Puoi dirci qualcosa del nuovo album che sta per uscire? E quando uscirà?

Per adesso ho estratto due singoli: “Meteora” che è stata selezionata tra le 67 nuove proposte di Sanremo, di cui c’è anche il videoclip su VEVO, e “Nell’aria”, disponibile sui digital store con il lyric video in uscita a breve. Per quanto riguarda il disco, non posso dire ancora nulla se non che sono estremamente soddisfatto del lavoro.

Per prepararlo, stai viaggiando spesso da Salerno a Roma. Cos’è che porti dentro della tua città?

Un po’ della malinconia che a volte la caratterizza, secondo me. Ma non credo sia una cosa negativa, anzi.

A quali cantanti ti ispiri per scrivere le tue canzoni?

Ho un background prettamente cantautoriale, ascolto veramente di tutto, ma la canzone italiana d’autore è quello che mi caratterizza davvero.

Che ruolo gioca la musica, in generale, sulla tua vita, oltre che di una evidente passione?

Al di là della retorica, è veramente tutta la mia vita. A partire dallo studio accademico (quindi università della musica, accademia, stage e masterclass in giro per l’Italia) fino a quello di registrazione, dove le mie storie prendono una forma e un nome. Credo che poter tentare di rendere un lavoro quella che è una passione, prima di essere oggetto di studio, sia una cosa meravigliosa. Oltre ad essere anche una grande fortuna. Quando a volte mi capita di dimenticarlo, mi prendo a schiaffi da solo.

Che piani hai per il futuro?

Vedo solo la musica nel mio futuro. Non importa dove o come.

https://www.vevo.com/watch/hale/meteora/QMGR31859151

 

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sei anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata. Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

Hale: in giro per la sua musica. Con sé sempre un pezzo di Salerno ultima modifica: 2018-02-20T07:40:22+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top