ARTE E CULTURA

La mostra storica della Polizia Scientifica a Salerno

Polizia Scientifica Mostra

Mi è capitato di dover studiare un esame di storia. Inizialmente, lo vedevo anche più difficile di Diritto Privato, il che per qualcuno può sembrare preoccupante. Pian piano, però, la storia, ha iniziato ad esercitare un certo fascino su di me: volevo collegare tutti gli eventi che ci hanno portato alla situazione politica ed economica attuale. Ed ecco perchè vi consiglio di andare alla mostra fotografica della Polizia Scientifica, al Tempio di Pomona.

Le date della mostra fotografica

Frammenti. Schegge. Istantanee. Tutto ciò che proviene dal passato ricopre un certo ruolo nel nostro presente, oltre ad avere un fascino magnetico. La mostra fotografica organizzata dalla Polizia Scientifica, inaugurata il 10 gennaio alle 17.00, occupa le sale del Tempio di Pomona, nel plesso Arcivescovile. Sarà possibile visitarla dall’11 fino al 13 gennaio. Quindi, si avranno poche ore per ripercorrere una storia dalle mille sfaccettature. Alla presentazione certo non possono mancare figure come il capo della polizia e direttore generale della pubblica sicurezza Franco Gabirelli. O, ancora, il Direttore Centrale della Polizia Criminale, Vittorio Rizzi. E, per finire, il direttore del Servizio Polizia Scientifica, Fausto Lamparelli. La visita, che si può fare dalle ore 9.00 alle 19.00, è accompagnata dal personale della Polizia, per una totale immersione nella mostra fotografica.

Mostra - Matteotti

Matteotti

Il percorso

La mostra itinerante racchiude dentro di sè i punti salienti della nostra storia. Perchè i momenti, per quanto tragici e dolorosi, hanno sempre segnato un punto di svolta. Dal Novecento fino ai nostri anni, dagli archivi della Polizia Scientifica, la mostra ripercorre tutto ciò che di più buio e stravolgente c’è stato. L’occhio attento della Polizia Scientifica, infatti, concede un nuovo punto di vista su numerosi accadimenti nostrani. Quale modo migliore infatti di prepararci ai tempi bui di oggi se non rivivendo il passato? Magari ci faranno ragionare un pò. Come l’omicidio di Giacomo Matteotti nel 1924, poi esplicitamente imputato a Mussolini. O, ancora, l’arresto di Sandro Pertini, per le sue attività partigiane, quando il governo faceva da padrone indiscusso, chiudendosi a chiunque avesse idee diverse. E, ancora, si passa dalle stragi di mafia al terrorismo nero. Vi sono anche foto di casi particolari, come il mostro di Firenze, che commise otto duplici omicidi tra il 1968 e il 1985. Uno sguardo di 360 gradi per comprendere ciò che ci ha portato ad oggi. E agli errori che ancora oggi commettiamo, crudelmente.

mostra - Sandro Pertini

Pertini

Uno sguardo al futuro dal presente

Se la mostra fotografica ha come principale scopo quello di aprire una finestra sul passato, non dimentica certo di rivolgersi al futuro. La Polizia Scientifica, infatti, oltre a mostrare la collezione inerente a Salerno e alla Campania nello specifico, guarda al domani. Se infatti siete amanti della tecnologia e vi può interessare, ci sarà anche il Forensic Fullback. E voi ignoranti – come me, tranquilli – vi starete chiedendo cos’è. E’ un veicolo che viene utilizzato nei momenti più complessi di analisi delle scene del crimine. Se ancora non vi è ben chiaro, l’unica soluzione più giusta è andare a visitare la mostra che si prospetta interessante e illuminante allo stesso tempo.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ora sta proseguendo gli studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con il corso magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sette anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata e, nel 2018, ha partecipato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia.
Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

La mostra storica della Polizia Scientifica a Salerno ultima modifica: 2019-01-09T09:00:50+01:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top