CUCINA TRADIZIONALE

San Cipriano Picentino: il via alla 40° Sagra della Castagna

Ricci dal cuore tenero

A San Cipriano Picentino la Sagra della Castagna ha raggiunto la quarantesima edizione. Come ogni anno, nell’ultimo weekend di Ottobre, esattamente dal 28 al 30 Ottobre 2017.
Un’occasione quasi unica per poter assaporare tutti i sapori della cucina tipica Picentina.

Un vero e proprio viaggio nel tempo, non solo grazie ai piatti sapientemente cucinati dalle matrone del paese. Per le strade, vecchie ed enormi “vrulere” emanano l’irresistibile odore delle caldarroste.
Le pizzette fritte sono condite con i funghi, la pasta bollente col peperoncino fresco. I prodotti del territorio la fanno da padrone.
Saranno gli odori a condurvi  nel posto giusto.

Castagne e ceci

In cucina non si finisce mai di imparare

Proprio in quel di San Cipriano ho fatto una scoperta incredibile, che voglio condividere con tutti voi: le castagne nella pasta!

I tubetti ceci e castagne mi hanno letteralmente stregato! Da allora, non posso più farne a meno.  Motivo in più per attendere con ansia la stagione autunnale, oltre al caldo che quest’estate ci ha spossati.
Questa volta, ci allontaniamo dal mare. Siamo alle pendici sud orientali del Monte Monna. Il colore di questo piatto ricorda proprio i monti Picentini tra i quali nasce e le foglie autunnali.

Sentite lo scrocchiare sotto i piedi?

Sagra della Castagna. San Cipriano.

 

INGREDIENTI x 2 persone

  • 120 gr tubetti o la pasta che preferite
  • 80 gr di ceci secchi
  • 100 gr di castagne fresche
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • peperoncino q.b.

Le castagne vanno tenute in ammollo tutta la notte e poi sbucciate.
Se avete messo in ammollo i ceci secchi, cuocete insieme le castagne coi legumi. Altrimenti, cuocete le castagne per un’oretta con gli odori e poi aggiungete i ceci precotti.
Quando l’acqua torna a bollore o quando sarete pronti per il pranzo, buttate la pasta!

Come sempre, vi proponiamo piatti dalla realizzazione semplice e dal sapore della nostra terra.

E vi lasciamo con una frase del poeta Jacopo Sannazaro, che a San Cipriano ha vissuto per 20 anni.

Vi è tra i monti una valle bellissima sulla quale sovrasta, ergendosi al cielo la rupe Cerreta”

Erika V Mogavero

Autore: Erika V Mogavero

A 6 anni scrive il suo primo romanzo (nel cassetto). Cresce seguendo diverse passioni, tra cui la lettura, la scrittura, il teatro, soprattutto la natura e la psicologia, che la portano, nel 2011, a diventare operatrice di comunita’ e attivista in diverse associazioni animaliste del territorio. Nello stesso periodo, entra a far parte della redazione di ”Kaos”, ma siccome col volontariato non si mangia, si dedica sempre di più alla cucina, lavorando nei locali della movida salernitana. Vegetariana da 16 anni. Vegana da 7. Tutto questo confluisce finalmente nel 2015 in ”Veg And The City”, il suo progetto attuale.

San Cipriano Picentino: il via alla 40° Sagra della Castagna ultima modifica: 2017-10-24T08:04:57+00:00 da Erika V Mogavero

Commenti

To Top