Parco Nazionale del Cilento

San Giovanni a Piro, il borgo che offre una terrazza sul Sud

San Giovanni A Piro nel Basso Cilento

San Giovanni a Piro è un borgo incantevole del Basso Cilento, sospeso nel blu di cielo e mare.
Un vero e proprio dedalo di strade intricate e di antichi palazzi incastonato su una verdeggiante altura sul mare. Inoltre il paese spicca di rara bellezza per i suoi scorci panoramici sul mare e per il suo magnifico belvedere.

San Giovanni a Piro sul Golfo di Policastro

San Giovanni è il primo Comune del Golfo di Policastro. Grazie a questa speciale posizione, il paese offre un ineguagliabile panorama su tutta questa grande insenatura. Il borgo antico è collocato ai piedi del monte del Monte Bulgheria a 450 metri sul livello del mare. Il monte Bulgheria è un alto massiccio di rocce calcaree dalle linee irregolari che domina il paesaggio come una “leonessa addormentata”. Da San Giovanni è possibile ammirare tutto il tratto di costa finale della Campania, dalla Costa della Masseta, nel comune di Camerota, fino al confine rappresentato dal Canale di Mezzanotte di Sapri. Inoltre è ben visibile è il caratteristico borgo marinaro di Scario, frazione sul mare dello stesso San Giovanni a Piro. Dopo di che si giunge alla foce Bussento, fiume che caratterizza e che percorre l’intero Basso Cilento, dal Monte Cervati a Policastro, il paese salernitano che da il nome al golfo.

San Giovanni A Piro e il suo golfo

L’antico borgo di San Giovanni a Piro domina il Golfo di Policastro

San Giovanni a Piro e il suo balcone sul paradiso

Poco fuori da San Giovanni, vi è il Pianoro di Ciolandrea che regala un panorama mozzafiato.
Questo altopiano a strapiombo sul mare è un locus amoenus che provoca una catarsi con la natura. La costa sottostante e le montagne che circoscrivono il luogo regalano uno spettacolo di colori, da tonalità vivide a tenui sfumature, grazie a combinazioni di tinte incostanti e capricciosi giochi di luci e ombre. Tutto è aspro e selvaggio, immerso nella pace dei sensi. Un senso di infinito pervade lo spettatore quando gli occhi si perdono oltre il blu dell’ orizzonte. Il vento a tratti si fa sentire, soffia e porge i suoi saluti ai visitatori che restano immobili come sassi per lo stupore. La brezza marina porta con sé gli odori della flora caratteristica del Cilento. Soprattutto il Pianoro è luogo vergine “e par che sia una cosa venuta da cielo in terra a miracol mostrare”.

Pianoro Di Ciolandrea balcone di San Giovanni a Piro

Il panoramico Pianoro di Ciolandrea a San Giovanni a Piro

Pianoro di Ciolandrea, la terrazza delle quattro regioni

Dal Pianoro di Ciolandrea il campo visivo si allarga oltre la Provincia di Salerno, oltre il confine sud del Golfo di Policastro. Questa balconata naturale contempla tutto il sud Italia. Le regioni tirreniche formano un unico promontorio sul mare, dalla Campania alla Basilicata, dalla Calabria alla Sicilia. Dopo la Campania vi è Maratea, unico sbocco sul mar Tirreno della Basilicata. Qui svetta il Monte San Biagio sulla cui cima vi è il Cristo Redentore con le sue braccia spalancate verso l’alto. Questa enorme statua bianca sembra voler accogliere i viaggiatori nel Golfo di Policastro, cerniera tra Salerno e il Sud. Oltre il fiume Noce, naturale confine tra Basilicata e Calabria, inizia la Riviera dei Cedri. Questa bellissima Riviera oltrepassa il Golfo di Policastro a Capo Scalea e termina con la città di Paola. Dopo di che la Calabria appare unita alla Sicilia, come se lo Stretto di Messina fosse scomparso.

Il sospiro dell’anima

Con particolari condizioni meteo favorevoli, sono distinguibili i profili dei vulcani siciliani e delle Isole Eolie. Soprattutto sono molto suggestive le numerose fortificazioni lungo la costa, guardiani del mare e del Meridione. Le fantasiose rientranze della costa, i promontori e le scogliere impervie, gli isolotti e le splendenti spiagge rendono questo paesaggio unico. In altre parole, questo scenario è un vero e proprio affresco dipinto sul mondo. La meraviglia e il silenzio rassicurano l’animo umano e sembra che dalla fisionomia di questi luoghi esca “un spirto soave pien d’amore, che va dicendo a l’anima: Sospira!”

San Giovanni a Piro vista paradiso

San Giovanni a Piro e la sua terrazza sul paradiso

Gianni Fiorito

Autore: Gianni Fiorito

Semplicemente Gianni.
Vivo per il mio adorato territorio, girandolo in lungo e in largo per conoscerlo e ammirarlo.
Amo la cultura in tutte le sue sfumature e declinazioni, viaggio per imparare la bellezza della diversità e il fascino dell’uguaglianza.
Trascorro la mia giovinezza nella dolce Salerno, cullato da vividi tramonti e da fragorose onde.
Il liceo classico Torquato Tasso mi ha fornito un grande bagaglio formativo, una specie di valigia che mi porto sempre dietro, come la coperta per Linus o la bacchetta per Harry Potter.
Ora sono un laureando in Scienze Giuridiche all’Università Federico II di Napoli.
Le mie variegate esperienze e gli affetti mi hanno permesso di avere valori e principi saldi ai quali non rinuncerei mai.
Credo nelle scelte e nel coraggio dell’uomo, credo nella forza della parola e della scrittura, credo nella capacità di lasciarsi sempre meravigliare dalla vita, credo nella possibilità di creare ogni giorno un mondo migliore.

San Giovanni a Piro, il borgo che offre una terrazza sul Sud ultima modifica: 2019-05-13T09:00:21+02:00 da Gianni Fiorito

Commenti

To Top