Eventi

Una sagra, un paese: i percorsi gastronomici in provincia

Festa Di Paese e sagra

Una volta arrivata l’estate, la preoccupazione per la prova costume passa in secondo piano. Ma, in fin dei conti, non è mai stata davvero così importante e motivo per il quale si apre un ventaglio di possibilità succulente. Agosto, infatti, è il mese per eccellenza delle sagre campane che attirano ogni giorno buon gustai o semplici curiosi alle loro tavole. Dal Cilento al Vallo di Diano, dal mare alla montagna, da nord a sud, è il momento di aprire lo stomaco.

Il percorso gastronomico di Caggiano

La sagra inizia l’otto e prosegue fino al dieci, snodandosi all’interno del paese in un pastaio di cibo, musica e viste mozzafiato. Il percorso, infatti, porta il visitatore in vari punti tattici, offrendo in ognuno di essi un diverso piatto. Iniziando dall’antipasto con bruschette, salumi e formaggi, si passa ad un primo di lagane e ceci, uno dei piatti tipici e più ricercati e si può gustare sulle mura del paese. Il secondo invece offre la scelta tra il pasticcio e la carne rossa sui carboni ardenti. I dolci sono ricchi e squisiti, come la fetta di torta pan di Spagna ripiena di cioccolato e crema e sono accompagnati dalle percoche imbevute nel vino. In più, convegni e mostre animano i palazzi del paesino e lo illuminano a festa in occasione della sagra gastronomica da giovedì 8 a sabato 10 agosto.

Sagra - Vista dal basso del monte
Foto di Vittorio Morrone

La sagra dell’antica pizza Cilentana a Giungano

L’arte della pizza ha varie sfaccettature e ogni paese custodisce gelosamente la propria ricetta. A Giungano, un paesino di poco più di 1300 abitanti, dal 6 fino all’11 agosto, si festeggia la pizza Cilentana. Con la celebrazione dei prodotti eno-gastronomici, il paese accoglie i turisti, accompagnandoli in una sagra tanto discreta quanto entusiasmante. A fine serata, dalle ore 22, il buon cibo strizzerà l’occhio alla buona musica. Si susseguiranno nei giorni personaggi come Mimmo Epifani, Peppe Cirillo, I Tarantolati di Tricarico. Infine il 10 ci saranno gli Ascarimé e l’11 toccherà ai Kiepò, la compagnia di musica popolare. Tra i palazzi gentilizi e le accoglienti vie del paese, la sagra sarà un evento imperdibile.

Sagra della Pizza Cilentana

In provincia di Campagna la Sagra del Castrato al Ragù cu Maccarun r’ Zit

Campagna è famosa per la sua Chiena ma anche le sue frazioni e paesini adiacenti brillano per le loro tradizioni. La sagra di Serradarce, infatti, si pone come scopo quello di celebrare gli antichi fasti e le antiche ricette e con la sua 31esima edizione, si potrà gustare il menù che gli sposi proponevano anni e anni fa. L’attenzione si focalizza in particolar modo sulla pasta degli sposi ovvero i maccheroni conditi con ragù di maschio della pecora, castrato e allevato dai genitori degli sposi come buon augurio per i figli sposati. Il vino e la buona musica allieteranno questo matrimonio gastronomico che si terrà dall’8 al 13 agosto.

Sugo usato per la sagra a Campagna

La sagra di Maiori con la melanzana al cioccolato

Spostandoci da sud verso nord, attraversando le curve della Costiera Amalfitana, si arriva a Maiori ed è proprio qui che la sagra delle melanzane con il cioccolato ha luogo. Nel paesino incastonato tra le montagne e la spiaggia, il connubio tra le tipiche melanzane e la dolce cioccolata si festeggia il 7 e l’8 agosto ma la sagra non si conclude soddisfando solo il senso del gusto ma, anzi, tenta di allietare anche tutti gli altri. Con musica dal vivo e spettacoli organizzati per le vie del paesino, la vista stupenda e il percorso delle statue viventi preparato per l’occasione, il cibo avrà un sapore ancora più prelibato.

Sagra - Melanzane usate a Maiori

Non chiudete lo stomaco

Dalla prossima settimana, però, continuano gli appuntamenti culinari nella provincia di Salerno. Citandone alcuni, a Vatolla si tiene tutti i weekend la sagra della cipolla, ormai alla sua sesta edizione e ad Albanella si festeggia la Bufala dall’8 al 14 agosto. A Gaiano, invece, tocca alla sagra del Cinghiale e delle nocciole, dal 29 agosto. Il pomodoro invece fa da padrone a San Cipriano Picentino dal 13 al 16 agosto. A Rutino, invece, la Festa dei Sapori occuperà i giorni dal 18 al 25. In quel di Castellabate, invece, il vino scorrerà a fiumi dal 19 al 23 agosto.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ora sta proseguendo gli studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con il corso magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica. Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sette anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata e, nel 2018, ha partecipato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia.
Una sagra, un paese: i percorsi gastronomici in provincia ultima modifica: 2019-08-06T09:00:33+02:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top