Eventi

UNISAOrienta: la pratica bussola per l’Università di Salerno

UNISAOrienta - Vista della fontana e di Piazza del Sapere dal plesso di Scienze Politiche

Università degli Studi di Salerno? Oppure UniSa? O, ancora, Università degli studi di Fisciano? Insomma, in qualsiasi modo voi la vogliate chiamare, l’Università a Salerno rimane un punto cardine di cultura e di sapere. Ma non solo di quello, tranquilli. Perchè non c’è studio senza divertimento. Diciamolo, sono le due facce della stessa medaglia. E non vi sembra proprio il momento giusto per scoprire Unisa ora che inizia la manifestazione UNISAOrienta? Ve la sentite di solcare questi mari inesplorati?

UNISAOrienta: la bussola d’oro per i naviganti

Attenzione, attenzione. Se siete arrivati all’ultimo anno di Liceo senza sapere cosa fare, se navigate in un mare di un colore non proprio cristallino. O se le vostre uniche aspettative di vita sono l’Università della Strada, se volete una via più breve per andare a lavorare al McDonald, abbiamo la risposta. Scherzi a parte, la manifestazione UNISAOrienta è davvero ciò che serve agli indecisi. Diluita in ben dieci giorni di iniziative, è organizzata per gli studenti del bacino dell’Università. Lo scopo è semplice: indirizzare gli indecisi, guidare i curiosi, consapevolizzare gli studenti di Salerno e oltre, come si fa in molte altre università in tutta Europa. Perchè spesso è difficile comprendere quale strada scegliere, specialmente con le poche sicurezze che si hanno oggi nel mondo. Ed ecco perchè l’Università degli Studi di Salerno ha quello che fa per voi: una bussola targata UNISAOrienta.

UNISAOrienta - I prati verdi inseriti nel Campus ravvivano il panorama

L’ago della bussola e le boe di salvataggio di UNISAOrienta

I giorni saranno molti, 4, 5, 6, 7, 8, 11, 12, 13, 15 febbraio. Gli eventi, altrettanto numerosi, prevedono incontri con i docenti universitari, il Rettore e i Direttori di Dipartimento. UNISAOrienta ha previsto anche molti punti informativi, come il Centro Linguistico di Ateneo, l’Ufficio Diritto allo Studio, Ufficio Erasmus. Insomma, chi si perde incontrerà qualche boa che potrà salvarlo. Ma, la cosa più importante, è come sempre rappresentata dalla presentazione degli svariati Corsi di Studio. Il Campus di Salerno si articola in due sedi: Fisciano e Lancusi. Se a Lancusi fanno un pò gli asociali  da soli con la loro facoltà di medicina, a Fisciano si trovano tutti gli altri corsi. Sono presenti ben 74 corsi di studio, di cui 38 di triennale, 35 di magistrale, 7 di magistrale a ciclo unico, 7 di specializzazione e 6 di ricerca. So che vi sta venendo voglia d’estate a sentire queste cose, ma, almeno l’imbarazzo della scelta c’è. E UNISAOrienta pure.

UNISAOrienta - Prima di entrare nel Campus, si intravedono le montagne dietro il paesino di Fisciano

Oltre i sette mari: il paradiso ai confini del campus

Abbiamo detto i giorni, abbiamo detto i numeri. Ora quello che ci manca è qualche chicca per dire “No, dai, tranquilli, non siete arrivati all’inferno”. Considerando anche che fino a poco tempo fa Unisa era piena di neve. Importantissimo, comunque, saranno sicuramente le amicizie. E devo ringraziare le mie se mi sono ritrovata al Campus fino alle dieci la sera a studiare con il rischio di rimanere chiusa dentro. Ma devo anche ringraziarle per le risate fatte, le sessioni trasformate in serate in discoteca con musica e battute. E poi, come reagireste se vi dicessi che la fondazione Michael J. Fox – sì, proprio lui – ha finanziato l’Università di Salerno per una ricerca sul Parkinson? Inoltre, che ne direste di provare una esperienza radiofonica con Unis@und, come anche succede alla Ca’ Foscari. 

UNISAOrienta - L'università coperta di neve durante il periodo natalizio

Oltre i confini dei confini: Spotted: Unisa

Come non citarla? Infatti, come non parlare della pagina Facebook che ha reso più sopportabile e allegro lo studio? Si, esistono anche altre pagine simpatiche qui a Salerno, ma questa è solo per noi studenti. Spotted: Unisa è il portale per gli studenti che possono postare in forma anonima qualsiasi loro pensiero. Detta così sembra estremamente scema, ma quando avrete più paura di finire su Spotted per un parcheggio fatto male che di una multa, ne riparleremo. Ed è la stessa Spotted che ha regalato un nome all’omino che ormai accompagna le giornate degli studenti a Piazza del Sapere. E, sempre su Spotted, finiscono le persone che chiedono come si fa a vedere se una matricola è pari o dispari. Insomma, nominatemi una pagina migliore di questa.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ora sta proseguendo gli studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con il corso magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sette anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata e, nel 2018, ha partecipato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia.
Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

UNISAOrienta: la pratica bussola per l’Università di Salerno ultima modifica: 2019-01-29T09:00:32+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top