ARTE & CULTURA

Villa romana a Sava di Baronissi

Resti calpestati

Attraversando le frazioni del Comune in provincia di Salerno, troviamo la Chiesa Parrocchiale di S.Agnese. La Santa è patrona della frazione di Sava di Baronissi. E’ ben visibile, anche passando in auto, una finestra sui resti della Villa romana sottostante.
Solo nel 1961, si è intervenuto sull’ampliamento dei resti, ma la villa era stata visitata già più volte anche da Re Umberto II.
La Villa è risalente all’età repubblicana, probabilmente formata dalla dimora del dominus al centro e le case dei servi intorno.
Costruita in tufo locale, venne sicuramente utilizzata in epoca paleocristiana come catacombe. Poi usata come ossario dalle famiglie nobili di Sava.
La struttura regala ambienti particolari e preziosi affreschi, è una importante testimonianza storico-artistica della Campania romana.

Un particolare degli affreschi

Un particolare degli affreschi

 

 Salernum- Abellinum

La frazione di Sava confina con le altre frazioni di Caprecano, Lancusi e Bolano (Fisciano). La villa era locata su una via strategica per il commercio che collegava Salerno ad Avellino.
La zona era attivissima nei campi dell’agricoltura e dell’artigianato. Oggi prevalentemente zona industriale. Si può visitare in occasione delle numerose feste che animano il paese, tra sacro e profano.
Dalle celebrazioni in onore della Patrona S. Agnese, nella seconda meta’ di Gennaio al Baronissi Jazz Festival. Dalla festa della birra, che ha visto venti edizioni proprio accanto ala Villa romana, alla festa di settembre per la Maria Ss.ma Addolorata.

Erika V Mogavero

Autore: Erika V Mogavero

A 6 anni scrive il suo primo romanzo (nel cassetto). Cresce seguendo diverse passioni, tra cui la lettura, la scrittura, il teatro, soprattutto la natura e la psicologia, che la portano, nel 2011, a diventare operatrice di comunita’ e attivista in diverse associazioni animaliste del territorio. Nello stesso periodo, entra a far parte della redazione di ”Kaos”, ma siccome col volontariato non si mangia, si dedica sempre di più alla cucina, lavorando nei locali della movida salernitana. Vegetariana da 16 anni. Vegana da 7. Tutto questo confluisce finalmente nel 2015 in ”Veg And The City”, il suo progetto attuale.

Villa romana a Sava di Baronissi ultima modifica: 2017-08-26T11:29:21+00:00 da Erika V Mogavero

Commenti

To Top