ARTE & CULTURA

Gli antichi dei a Salerno: il tempio di Pomona

Tempio di Pomona

Salerno è ricca di storia. Una storia importante, sempre da protagonista e mai da sparring partner. Anche durante l’antica epoca Romana Salerno si ritrovò a splendere.
Furono costruiti templi dedicati a Venere, Giunone, Priapo, Bacco, e soprattutto quello dedicato a Pomona, dea romana dei frutti. E oggi il Tempio di Pomona è lungo la strada, affiancando il Duomo, quasi nascosto nel centro storico salernitano.

Tempio di Pomona

Un luogo ricco di storia

Collegio degli Augustali, questo il titolo che fu assegnato a Salerno durante l’epoca Romana. Questo dimostra la grandissima importanza rivestita dalla città a quel tempo.
Il Tempio di Pomona si trova nei pressi del Duomo di Salerno, inglobato dal palazzo arcivescovile. Il Tempio è caratterizzato, all’interno e all’esterno, da una quindicina di colonne in stile ionico unite da un arco gotico perfettamente conservato.
Nel 499, mezzo secolo prima della sua istituzione ufficiale, ci imbattiamo nelle prime notizie della sede vescovile. Secondo antichi documenti questa sede sorgeva nei presi della Chiesa della Madre di Dio, la famosa chiesa demolita per favorire la costruzione del Duomo.
Il Tempio di Pomona, quello con le fattezze odierne e le antiche credenze, fu istituito intorno all’anno 1000.

Tempio di Pomona

Devoti a Pomona

Dea dei frutti, sia di quelli che crescono sugli alberi sia dell’olivo e della vite, Pomona era una delle divinità più invocate.
Nonostante non sia famosa al pari dei suoi colleghi più illustri, gli antichi in tempo di carestia la pregavano, come fosse una madre. E loro dei figli bisognosi. A dimostrare la sua importanza ci pensa il tempo stesso, le cui colonne furono prese addirittura dai templi di Paestum.
E anche lo sconosciuto Tito Tettenio Felice Augustale, al quale è dedicata una lapide all’interno del tempio era devoto a Pomona. Donò ben cinquantamila sesterzi che consentì la realizzazione dei pavimenti in marmo e del frontone.
Oggi il Tempio ospita numerosi eventi: mostre fotografiche, concerti, eventi culturali. Nel periodo natalizio sono da non perdere i presepi allestiti, e le luci intorno che donano al Tempio di Pomona un nonsochè di magico. Come se ancora fosse una dea a proteggere quel luogo.

Marco Fummo

Autore: Marco Fummo

Nato a Salerno nella primavera del 1991, dopo un’infanzia spensierata si appassiona irrimediabilmente al mondo della letteratura e della scrittura, del cinema, delle serie TV e dello sport. Diplomato al Liceo Classico De Sanctis, laureato in Editoria e Pubblicistica all’Università di Salerno e laureando in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni all’Università di Urbino, ha scritto per svariati giornali online occupandosi principalmente di cinema, serie TV e sport.
Ha nel Giffoni Film Festival una sua seconda casa, dove è stato giurato per circa 10 anni e nell’ultima edizione ha fatto parte dello staff.

Gli antichi dei a Salerno: il tempio di Pomona ultima modifica: 2017-12-20T08:54:26+00:00 da Marco Fummo

Commenti

To Top