I SALERNITANI RACCONTANO SALERNO

itSalerno

CONOSCERE SALERNO

Castellabate nel meglio che ha da offrire dal Paleolitico ad oggi

Castellabate

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni raccoglie un consistente numero di meraviglie, protette dall’UNESCO sin dal 1998. Mare, montagna, storia, c’è tutto e mai un singolo ruba la scena al resto. Ogni località ha qualcosa da dire, da raccontare, e Castellabate è uno di quelli che non si sottrae all’appello.

Castellabate

Castellabate

 

Castellabate nella storia

Castellabate è un comune sparso, di cui sono parte Alano, Lago, Licosa, Ogliastro Marina, San Marco, Santa Maria e Tresino. Si estende quasi interamente sulla costa, e i suoi ambienti marini costituiscono l’area marina protetta Santa Maria di Castellabate.
Castellabate è una zona abitata fin dal paleolitico, nel corso dei secoli sul territorio si insediarono poi diverse popolazioni. Si sono susseguiti Enotri, Greci, Lucani, Romani, ponendo le basi per quella che è Castellabate oggi. Ebbe un ruolo importante durante la Seconda Guerra Mondiale, “offrendo” lo sbarco agli Alleati. I tedeschi furono cacciati dal loro avamposto militare sito nella torre del Semaforo di Licosa, e Castellabate fu occupata per alcuni giorni dagli americani.

Castellabate

I luoghi

Come già detto, a Castellabate ci sono tanti punti di interesse ed essendo vicini l’un l’altro viene meno l’imbarazzo della scelta. Si può iniziare da Punta Licosa, che prende il nome dalla sirena Leucosia morta secondo la leggenda su quelle spiagge. È il limite meridionale del Golfo di Castellabate, dotato di un litorale suggestivo e di un panorama mozzafiato. San Marco invece è un piccolo borgo di pescatori, dove è possibile acquistare il pesce fresco passeggiando sul suo molo tranquillo e caratteristico. Da Santa Maria, zona balneare, è possibile poi salire anche a piedi al vecchio borgo di Castellabate. Il meraviglioso panorama dal Belvedere San Costabile premierà la salita lunga e ripida. Un luogo, come tanti presenti nel Vallo di Diano, che sembra fermo nel tempo. Fermo a un momento in cui la natura ha deciso premiarlo con il meglio che ha da offrire.

Castellabate nel meglio che ha da offrire dal Paleolitico ad oggi ultima modifica: 2018-01-27T10:30:47+01:00 da Marco Fummo

Commenti

To Top