CONOSCERE SALERNO

Diaz19: il bar tra la letteratura e il caffè

Il connubio tra la letteratura e il piacere di un caffè si esplica nel bar letterario Diaz19. Nel centro di Salerno, infatti, il 16 settembre si è tenuta l’inaugurazione ed è una gioia per il palato e per l’anima.

Diaz19: la cultura incontra il bar

Situato, appunto, in Via Diaz numero 19, il bar, con le sue chiare tonalità pastello, ispira subito tranquillità e calma. Il lato opposto alla porta è occupato da due comodi e vivaci divani, affiancati da una libreria stracolma di libri. Sul lato destro, invece, il bancone mette in mostra tutte le sue prelibatezze. Il caffè, infatti, non è l’unica bevanda da gustare. Tè, birre artigianali, vini, infusi e molto altro vi aspettano da Diaz19.
La scelta del cibo, invece, può ricadere sia sul salato che sul dolce, con cornetti o torte invitanti. Sul lato sinistro, infine, gigantografie di scrittori adornano il muro, sancendo l’unione tra gusto e cultura. Non mancheranno, infatti, gli eventi culturali a cui potranno partecipare gli avventori del bar Diaz19. Il 17 settembre, ad esempio, si è svolto l’Aperitivo giallo, per celebrare gli scrittori del romanzo giallo.
A presentarli al pubblico è stato lo scrittore Luigi Bottiglieri.

La nascita dei caffè letterari

Tra l’Ottocento e il Novecento, i Caffè letterari divennero il punto di ritrovo di artisti, scrittori e ferventi attori politici. Honorè De Balzac ne scriveva così: Il caffè è un’istituzione indefinibile, uno studio d’avvocato, una borsa, un ridotto di teatro, un club, una sala di lettura.
Molti sorsero in Italia, come il Caffè Giubbe Rosse di Firenze o il Caffè degli Inglesi a Roma. A Venezia, invece, si poteva incontrare Hemingway all’Harry’s Bar. Non mancano, poi, nell’arte, rappresentazioni di questi Caffè, come l’opera Cafe Riva degli Schiavon di John Singer Sargent.
Il frullare di pensieri ed esperienze, quindi, creò il background adatto per grandi personaggi. Ancora oggi, al Caffè Diaz19, è possibile assaporare appieno questa atmosfera.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sei anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata. Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

Diaz19: il bar tra la letteratura e il caffè ultima modifica: 2017-09-27T08:40:32+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top