I SALERNITANI RACCONTANO SALERNO

itSalerno

ARTE E CULTURA

Il Monte Tubenna, gioiello dei Monti Picentini

Monte Tubenna

Nelle stupende giornate di sole non viene anche a voi la voglia di staccare la spina dalla caotica città? Ecco il Monte Tubenna, un luogo poco distante da Salerno che vi farà provare sensazioni mai conosciute prima. Diamo uno sguardo da vicino!

Il Monte Tubenna e il suo fascino

Parco Regionale Dei Monti Picentini
Parco regionale dei Monti Picentini

Il monte Tubenna si eleva nel comune di Castiglione del Genovesi. Un piccolo paese tra i Monti Picentini ricco di storia, tradizioni e fascino. Situato in una posizione elevata del salernitano alle spalle di Pontecagnano. Per comprendere appieno un luogo è necessario viverlo, ascoltarlo e immergersi nella sua folta vegetazione. Così, il Centro Studi “Antonio Genovesi” ha intrapreso dal 2000 il recupero di scritti inediti. Di seguito, una memoria degna di essere letta per assaporare l’identità dei Castiglionesi, intitolata “Radici”.
Aggrappati alla terra con forti radici
gli alberi al cielo protendono le verdeggianti chiome.
Così l’uomo, avvinto alla sua Terra da profondi legami,
per essa lotta, lavora, ama: per essa vive.
Cresciuti alle falde del Monte Monna e del sacro Tubenna,
i Figli di Castiglione, germogli perenni di quelle forti radici,
da secoli ne traggono linfa per lasciare del loro passaggio ai posteri indelebili impronte.

Il Monte Tubenna e l’Abbazia

Abbazia Del Monte Tubenna
Abbazia del Monte Tubenna

Per secoli l’Abbazia dedicata a Maria SS. del Tubenna ha visto il succedersi di benedettini cirstercenzi, pellegrini e briganti. Costruito verso il 1100, la struttura acquisì e mantenne un ruolo di prestigio in ambito ecclesiastico. Fino a quando nel 1800 ebbe il suo lento e progressivo declino a causa del forte brigantaggio. I frati benedettini decisero di trasferirsi in altri conventi. Negli ultimi anni la Pro Loco di San Mango Piemonte e di Castiglione del Genovesi hanno promosso l’iniziativa Premio d’arte e Cultura “Città del Tubenna”. Il loro intento è ridare l’antico splendore e l’antica autorità attraverso la valorizzazione del contesto artistico, culturale e turistico del territorio. Grazie alle innumerevoli iniziative ed eventi, il monte Tubenna riprende vita.

Abbazia Del Monte Tubenna Interno
Interno dell’Abbazia medievale di Santa Maria SS. del Tubenna

Il pozzo di Venere

Pozzo Di Venere
Pozzo di Venere

Dal monte Tubenna è possibile avventurarsi sul percorso del monte Visciglieta che conduce al Pozzo di Venere, una voragine naturale. In tempi antichi molto probabilmente veniva utilizzata come rifugio e via di collegamento con i paesi sottostante. Infatti, al suo interno si snodano innumerevoli cunicoli sotterranei. Il Pozzo di Venere è così denominata per il ritrovamento di un atto del 1049. In cui si attesta che in tempi remotissimi l’intera zona dei Picentini era conosciuta come “i luoghi di Venere”. Di seguito alcuni estratti significativi: .. in loca Venera.. est coniuncta ad viam quae Benebentona dicitur..

Il Monte Tubenna, gioiello dei Monti Picentini ultima modifica: 2020-09-10T09:00:00+02:00 da Anna Salsano
To Top