ARTE & CULTURA Vallo di Diano e Alburni

Salerno alla Biennale di Venezia? Presente!

Salerno-Venezia solo andata

Numerosi i salernitani tra i 120 partecipanti alla tanto ambita Biennale di Venezia.
Antonietta Morena è una di quelli. Artista proveniente dal Vallo di Diano. Classe ’82, diplomata all’Accademia delle Belle Arti. La sua opera ha partecipato ad ”Arte Salerno” in giugno ed è stata acquistata da un illustre collezionista di opere d’arte.
Settecento le opere esposte nella nostra città, tra Stazione Marittima, Complesso di Santa Sofia e Palazzo Fruscione.
Presidente di giuria il critico d’arte Daniele Radini Tedeschi, attuale curatore del Padiglione Guatemala alla Biennale di Venezia. è qui che si è conquistata un posto proprio l’opera della giovane artista teggianese.

Anonietta Morena

La nostra ”Biennale”

La rassegna è giunta alla sua seconda edizione e ha visto, tra gli altri nomi antisonanti, la presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi.
Patrocinata dal Comune di Salerno e dalla Regione Campania, la Rassegna Internazionale vede tra gli organizzatori anche l’associazione culturale ”ArtetrA”. Con la supervisione di Veronica Nicoli, in collaborazione con la galleria salernitana ”Prince Art Gallery” di Armando Principe.

Lorenzo Quinn per la Biennale di Venezia 2017

Lorenzo Quinn per la Biennale di Venezia 2017

 

L’Arte alla 57° Esposizione

Nata come società di cultura nel 1895, con l’organizzazione della prima Esposizione Biennale d’Arte del mondo.
La Biennale di Venezia è tra le più antiche e prestigiose rassegne internazionali d’arte contemporanea al mondo. Ormai il termine ”Biennale” indica un evento culturale o una mostra di grandi dimensioni con cadenza regolare periodica di due anni o, più in generale, di cicli della stessa durata.
E sperando che la nostra ”Biennale” raggiunga l’importanza che merita una città dedita all’ Arte, al Bello, com’è Salerno, seguiamo Antonietta. La sua opera porterà tutta la bellezza e l’arte dal suo paese.
Patrimonio dell’Unesco che raggiunge la magia della Laguna e ne diventerà, per una settimana, parte integrante.

Erika V Mogavero

Autore: Erika V Mogavero

A 6 anni scrive il suo primo romanzo (nel cassetto). Cresce seguendo diverse passioni, tra cui la lettura, la scrittura, il teatro, soprattutto la natura e la psicologia, che la portano, nel 2011, a diventare operatrice di comunita’ e attivista in diverse associazioni animaliste del territorio. Nello stesso periodo, entra a far parte della redazione di ”Kaos”, ma siccome col volontariato non si mangia, si dedica sempre di più alla cucina, lavorando nei locali della movida salernitana. Vegetariana da 16 anni. Vegana da 7. Tutto questo confluisce finalmente nel 2015 in ”Veg And The City”, il suo progetto attuale.

Salerno alla Biennale di Venezia? Presente! ultima modifica: 2017-10-17T07:28:03+00:00 da Erika V Mogavero

Commenti

To Top