Noi Salernitani

Salifornia : tra modernità e tradizione

salifornia

Giovedì 3 agosto si è sollevato il sipario della manifestazione i Barbuti Festival che ha avuto come fiore all’occhiello della prima sera il cortometraggio Salifornia di Andrea Beluto. Tra le mura impregnate di storia che abbracciano il largo Barbuti, tradizione e modernità si sono scontrate davanti al pubblico entusiasta. Erano presenti il cast e il regista che hanno presentato il corto tra imbarazzo ed orgoglio.

Salifornia: la storia di un pisciaiuolo

Il giovane Ciacianiello fa il pescivendolo a Salerno e viene continuamente infastidito dalla musica proveniente da un negozio di dischi. Decide quindi di cogliere l’occasione di farlo chiudere e iniziare un franchising con un produttore di fish and chips.
Frizzy, il proprietario del negozio di musica, e Fravaglio, fratello più aperto mentalmente di Ciacianiello , tentano di fargli cambiare idea. Alla fine, Ciacianiello si rende conto che la tradizione di cui si riempie la bocca deve essere in qualche modo trainata dalla modernità. Frizzy e Ciacianiello si scambiano le battute finali, senza essere più nemici.

Il dietro le quinte

Girare un corto non è sicuramente difficile quanto girare un lungometraggio ma Andrea Beluto assieme al cast si è dimostrato abile nonostante si cimentasse con il primo esperimento. Senza nessuna pretesa di voler dare qualche insegnamento morale, il corto si fa portavoce di ciò che vede il regista.
Andrea, pratico sia della vita più tradizionale che di quella di strada – si nota anche la presenza dei due rapper Tonico e Morfuco – ha voluto far perdere sia la tradizione che la modernità.
Presentato in moltissimi Festival, anche in America, il corto regala inoltre moltissime immagini del quartiere salernitano delle Fornelle. Ciò che stupisce è il modo puro e cristallino in cui viene raccontata una realtà sociale di Salerno. Salifornia è un mix vincente di hip hop e folkore, di personaggi tradizionali e ragazzi che vogliono cambiare le cose.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sei anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata. Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

Salifornia : tra modernità e tradizione ultima modifica: 2017-08-09T07:51:16+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top