INTERVISTE

Il Sentiero del Principe: per chi ama Salerno… e il trekking!

Castello Arechi di Salerno dall'alto

Le montagne che circondano Salerno

Salerno è indubbiamente rinomata per il mare, le insenatura cristalline e i tramonti mozzafiato. Ma attorno alla città, si snodano montagne e colline, che regalano comunque paesaggi unici.
Per attraversarli, è giusto armarsi di volontà, zainetti e passione. Attraverso i sentieri, ci si può immergere non solo nella natura incontaminata delle montagne che circondano la nostra città. Uno di questi, tra i migliori a Salerno è il Sentiero del Principe, unico nel suo genere. Difatti, si può godere dei panorami da una certa altezza.
Si prova, così, l’esperienza più simile a toccare il cielo con un dito, tra la terra e il sole. Per saperne di più, però, abbiamo fatto qualche domanda ad Adriano De Falco, de Il Duomo Trekking, che ha attraversato il Sentiero del Principe.

 

Da quanto è nato Il Duomo Trekking?

Il duomo trekking di fatto dal 2012 cioè da quando sono diventato Guida Ambientale Escirsionistica dell’Aigae (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Inizialmente ero solo poi adesso siamo diventati una squadra di 4 o 5 guide.

Come nasce la passione per il trekking?

Sin da sempre, ma sicuramente è nata grazie allo Scoutismo nel Gruppo Scout Salerno 1.

Cosa consiglieresti ad una persona che vuole affacciarsi su questo mondo?

È molto semplice, di iniziare a camminare, basta uno zainetto con un po’ d’acqua qualche snack, qualche ricambio, un paio di scarpe adatte ed affidarsi a qualche guida.

Castello Arechi

Castello Arechi

 

Quali sono le difficoltà che si potrebbero incontrare?

Dipende dai percorsi che si intraprendono, all’inizio è meglio iniziare con qualcosa di semplice. Ma basta avere buona volontà e si riescono a fare belle camminate. Il Sentiero del Principe a Salerno è uno di questi.

A proposito, appunto, del Sentiero Del Principe, quanto dura? Ed è adatto ad una persona che ha appena iniziato a fare trekking?

Si è adatto, ha un po’ di salita nel tratto iniziale ma non è difficile. Ci sono diverse varianti, la più completa è un circuito di circa 10 km che si percorrono in circa 4 ore 4 ore e mezza soste incluse.

E qual è il paesaggio più bello durante il Sentiero?

Sono vari, sicuramente la vista di Salerno dall’alto dentro la cosidetta “Cornice del Principe”. Ma anche alcuni passaggi nei boschi di leccio e corbezzolo ed anche nella pineta del monte Bonadies.

L’ultimo punto, invece, la meta dove si arriva, qual è?

È un circuito quindi si parte e si ritorna al Duomo di Salerno. I punti più emblematici che si raggiungono sono il Castello Arechi e la Bastiglia.

Quindi se volete anche voi ripercorrere dei passaggi storici attraverso i sentieri montuosi potete seguire Duomo Trekking. L’esperienza di un gruppo informato sia sul trekking che sulla storia di Salerno renderà questa passeggiata un vero e proprio tuffo nel passato, come se da un momento all’altro potesse spuntare realmente il principe, o la principessa!

 

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sei anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata. Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

Il Sentiero del Principe: per chi ama Salerno… e il trekking! ultima modifica: 2018-02-27T10:27:50+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top