CONOSCERE SALERNO

La neve a Salerno: e voi che esperienza avete avuto?

UNISAOrienta - L'università coperta di neve durante il periodo natalizio

Da persona che ha vissuto per 22 anni di vita in una città di mare al sud, vedere la neve è come il miracolo del Natale. Quelle piccole palline bianche congelate che scendono dal cielo come per magia. Già, inizialmente, davvero sorprendenti? Dopo ci ragioni. Neve vuol freddo, freddo vuol dire letargo. Ma nel momento in cui ti rendi conto che devi continuare a fare cose nonostante il freddo, forse la neve non è più così magica.

I primi passi nel bianco: gita a Fisciano

Poichè le vacanze di Natale, tra feste di laurea, pranzi dai parenti e Struscio, sono passate in un batter d’occhio e, ovviamente, non ho studiato nulla. Decido in maniera temeraria di andare all’Università. Fisciano, terra di odio e amore per gli esami, dove la frase “hello darkness my old friend” è d’obbligo. Mi imbarco con la mia macchinina e un mio amico e, già per la strada, vediamo dei fiocchi piccolini. E quale può essere la reazione di un salernitano medio? Indicare tutti i fiocchi di neve con il dito con faccia ebete, urlando “Uh, neve!”. E questa frase raggiunge degli acuti che nemmeno Mariah Carey. Perchè no, magari è la volta buona per costruire un pupazzo di neve. Arrivati, apriamo i nostri libri e ma quella pioggia ghiacciata continua a cadere, finchè non ci accorgiamo che forse farsi la strada congelata al ritorno non sia tra le idee migliori. Così, come avrebbe detto il mio amico, “sciacquamm’e cardarell”. Parafrasato, scappiamo prima di diventare dei pupazzi di neve. Neve batte Elena 1 a 0. Fine primo round.

Neve - Fisciano innevata

Neve – Fisciano

Non arrendersi: gita a Pastena

Tornata a casa con la coda tra le gambe, mi rendo conto che forse la neve può provocare qualche piccolo disagino. Ma piccolo ovviamente. Ciò non può scalfire il mio amore per la magia invernale. D’estate avremo anche il nostro rito, ma l’inverno ci sorprende con i fiocchi. Così, il giorno dopo, sempre con lo stesso amico – sarà forse lui a portar sfortuna – usciamo di nuovo e andiamo a Pastena. D’altronde, quanti problemi potrà mai creare? Arriviamo sani e salvi in un locale, finchè, affacciandoci ci accorgiamo del piccolo disagino. Una bufera. Ma niente panico, non siamo troppo lontani da casa. Riusciremo a tornare. A tornare, siamo tornati. A trovare parcheggio c’abbiamo messo mezz’ora. Quei bellissimi fiocchi, infatti, hanno quel fantastico potere di non voler far scendere nessuno a piedi. E così, perchè non prendere la macchina anche per fare cento metri? Quindi, all’una di notte, tutti parcheggiati. Neve batte Elena 2 a 0. Fine secondo round.

Neve - immagine della neve

Neve

Ultima possibilità: mare innevato

Lo confesso, stavo perdendo le speranze che la neve potesse essere un qualcosa di magico, carino e simpatico. Incredibile freddo, strade ghiacciate, capelli bagnati, raffreddore che ho tutt’ora. Eppure, sapevo che c’era qualcosa che si salvava. Quello che ho fatto – e che consiglio a tutti – se vi trovate nel mio caso, è tornare indietro. Tornate indietro. Ripercorrete i momenti che sì, hanno portato problemi, ma anche divertimento, se osservati da un’altra prospettiva. Smettiamo di lamentarci da bravi salernitani senza avere una visione d’insieme. Quei fiocchi posati sui capelli erano divertenti, mi facevano sentire un dalmata. Fisciano innevata e assopita non era così male. Così come tutto il resto. Ma specialmente, questa magia ha dato una tonalità completamente diversa a ciò che sono abituata a guardare. Il mare innevato è uno spettacolo che porterò nel mio cuore per sempre. Neve fa pace con Elena. Pareggio.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ora sta proseguendo gli studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con il corso magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica.
Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sette anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata e, nel 2018, ha partecipato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia.
Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.

La neve a Salerno: e voi che esperienza avete avuto? ultima modifica: 2019-01-21T09:00:43+00:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top