CUCINA TRADIZIONALE

Peperoni imbottiti, colore e gusto in tavola

I peperoni imbottiti sono una gioia per gli occhi e per il palato. Qui di seguito la ricetta della tradizione campana, nello specifico come si tramanda in alcune zone del salernitano. Intanto, se vuoi conoscere altre ricette della cucina povera, ti consiglio un primo senza eguali: gli spaghetti alle vongole… fujute.

Peperoni, tanta salute e qualche curiosità

Diciamolo: il peperone è sinonimo d’estate. Si presta a piatti più o meno leggeri (come dimenticare lo sketch sulla peperonata di Aldo, Giovanni e Giacomo?) e con l’arcobaleno di colori delle varietà mette di buon umore.
Quelli rossi, ad esempio, sono i peperoni verdi lasciati maturare sulla pianta. Il ciclo di vita li porta a sviluppare una quantità maggiore di nutrienti rispetto ai fratelli più acerbi: hanno quantità significative di betacriptoxantina (BCR), sostanza che ridurrebbe il rischio di cancro ai polmoni nei fumatori. Non solo: aiutano anche nella prevenzione di altri tumori, ad esempio quello alla prostata. Rispetto ai peperoni verdi, poi, son anche più dolci e saporiti.

Peperoni imbottiti, una passione estiva

A proposito. Sapevi che la cultura contadina distingueva i peperoni tra maschi (quelli con tre punte) e femmine (quelli con un numero pari di punte)? Ovviamente, non un dato scientifico ma una considerazione per ricordare una particolarità… I peperoni con numero pari di protuberanze sarebbero più dolci, quelli con numero dispari avrebbero più semi. Le conseguenze? Che quelli più dolci possono essere mangiati anche nell’insalata. I “maschi” andrebbero consumati cotti.

Sei peperoni, due gialli, due rossi e due verdi

Altro che arance…

Ricchissimi di vitamina C (roba da dire alle arance: “Spostati!”), contengono calcio, ferro, fosforo e potassio e magnesio. Non solo: vitamine del gruppo B, beta-carotene (che vanno a braccetto nel rinforzare le difese immunitarie) e altri importanti nutrienti. Alleati per mantenere una buona vista, sono così ricchi di acqua e poveri di calorie da essere anche amici formidabili nelle diete dimagranti. In più aiutano nel transito intestinale. Se dovessero risultare poco digeribili, una soluzione è eliminare la buccia (spellarli) ed evitare quelli verdi.

La ricetta dei peperoni imbottiti

I peperoni ‘mbuttunati non sono da confondersi con i peperoni gratinati. I peperoni imbottiti, infatti, hanno un sapore di mare in più nella versione tipica delle città costiere e sono più complessi di come appaia.

Gli ingredienti per fare i peperoni imbottiti
Alcuni preferiscono mettere il peperoncino al posto del pepe per dare maggiore piccantezza

Ingredienti

4 peperoni grandi
3 alici salate
4 spicchi d’aglio
50 g olive nere
30 g capperi
300 g di melanzane tagliate a cubetti
150 g di pane raffermo a dadini (oppure si può tostare il pane fresco ma il gusto non sarà lo stesso)
Sale, pepe, prezzemolo, olio extravergine di oliva q.b.

Peperoni imbottiti, preparazione…

Soffriggere in abbondante olio le melanzane, possibilmente prima che si anneriscano. Intanto, preparare i peperoni. Basterà passarli in forno dopo averli tagliati per metà e ripuliti dai semi. Questo passaggio vi agevolerà nel togliere la pelle dall’ortaggio. Alcuni passano il peperone sulla fiamma viva del gas, procedimento che personalmente sconsiglio. Ripassare in una padella antiaderente con pochissimo olio le olive denocciolate, l’aglio, le acciughe e capperi. Per evitare “sodiche” sorprese, i capperi vanno prima sciacquati e poi lasciati in ammollo circa cinque minuti. Non appena le acciughe si saranno sciolte nella preparazione, potrete allontanare dal fuoco. Unire a questo il prezzemolo finemente tritato, le melanzane e il pepe. Salare a gusto, se necessario.

Melanzane Al Cioccolato - Melanzane in un piatto
Conosci la ricetta delle melanzane al cioccolato?

…e cottura

Questa versione della ricetta tradizionale, che trovo molto più gustosa delle altre varianti, prevede che i peperoni siano farciti e poi chiusi con il pane raffermo. In questo modo resteranno alcuni strati di particolare bontà, permettendo di far croccantare il pane ma non asciugare il ripieno che rimarrà, comunque, umido. Farciti gli ortaggi del buon umore, disporli nel tegame da infornare già unto. Condire con un filo d’olio, sale se necessario. Infornare in forno preriscaldato a 180° per almeno quaranta minuti.

Jeremiah De Saint-Amour

Autore: Jeremiah De Saint-Amour

La comunicazione è una delle mie più grandi passioni e il giornalismo rimane, per ora, nient’altro che questo. Amo le collaborazioni e le contaminazioni tra generi differenti di scrittura, di mezzi di comunicazione e di idee. Se hai qualche proposta, contattami pure! Scrivere, per quelli come me, è inevitabile come l’amore.«Jeremiah de Saint-Amour amava la vita con una passione senza senso, amava il mare e l’amore, amava il suo cane e lei, e a mano a mano che il giorno si era avvicinato aveva ceduto alla disperazione, come se la sua morte non fosse stata una decisione sua ma un destino inesorabile. (…) Era inevitabile: l’odore delle mandorle amare gli ricordava sempre il destino degli amori contrastati».
Peperoni imbottiti, colore e gusto in tavola ultima modifica: 2019-07-12T09:00:22+02:00 da Jeremiah De Saint-Amour

Commenti

To Top