I SALERNITANI RACCONTANO SALERNO

itSalerno

INTERVISTE

Saggese editori, una nuova fucina di talenti nella ridente Salerno

Francesco Saggese

Con due libri editi –  Signor blu, libro leggero di Piero Bagnardi, e La vita allo specchio, percorso introspettivo di Lino Grimaldi Avino –  e un concorso aperto a tutti gli autori che vorranno mettersi in gioco, Saggese editori è la nuova casa editrice non Eap di Salerno. Ad introdurci nel fuoco di questa creatura sarà Francesco Maria Saggese, uno dei più noti giornalisti di Salerno e fondatore della casa editrice.

Francesco Saggese Editori (5)

Francesco, la scrittura è sempre stata la tua passione. Sei dottore in Scienze della Comunicazione e ti sei distinto quale giornalista collaborando con alcuni dei maggiori quotidiani di Salerno. Qual è il percorso che ti ha portato a fondare la Saggese Editori?

«Sono sempre stato un amante del libro. Il mio percorso professionale comincia nel giornalismo. Questo progetto vuole essere una ventata di cultura a Salerno, dove spesso molti talenti non sono presi adeguatamente in considerazione. Il mio desiderio è proprio dare una possibilità dare possibilità di pubblicazione ai talenti, salernitani e non, emergenti e non, senza spese aggiuntive, accompagnandoli in tutto il ciclo produttivo».

Francesco Saggese consegue il tesserino da Giornalista

Ogni viaggio ha valore per ciò che ci dona e soprattutto per i compagni di viaggio che ci scegliamo o che ci inaspettatamente incontriamo. Ci racconti dei tuoi?

«Nel corso della mia carriera, a cominciare dall’esperienza giornalistica, ho incontrato tante persone! Naturalmente non tutte queste amicizie sono continuate ma sono stato fortunato perché molte persone mi hanno stimolato nel proseguire il mio percorso raccontandomi i loro sogni e le loro esperienze, anche negative. In questo modo ho voluto che la mia casa editrice potesse realizzare i sogni degli autori».

Francesco Saggese Editori (2)
Piero Bagnardi, Davide Bottiglieri, Francesco Saggese

Fondare una casa editrice è un successo raro soprattutto perché è il coronamento di un sogno. Cosa consiglieresti ai tuoi coetanei che ambiscono a realizzare i loro sogni?

«Bisogna crederci, lavorarci e soprattutto non fermarsi alle prime difficoltà. La Saggese editori compie tre mesi ma ho lavorato a questo mio sogno per un intero anno prima di potergli dare il via. Mi sento di consigliare di ambire al massimo e non accontentarsi mai: anche io ho ricevuto diverse batoste! Ora conto sull’apporto di diciotto collaboratori ma prima di questi ho visto naufragare altri team. Perciò mi sento di dire che se le cose dovessero andar male bisogna continuare a credere nel sogno.
Questa casa editrice, ora, vuole essere un valido alleato per chi ha un libro nel cassetto, infatti il nostro slogan è: “Tutti hanno un sogno nel cassettoqualcunonel cassettoha un libro“».

Francesco Saggese Editori (4)

Pubblicare un libro con Editori Saggese è gratuito. Ci sarà una remunerazione per gli autori che sceglieranno voi per avere spazio nel mondo dell’editoria?

«Naturalmente. Ci sarà un contratto attraverso il quale sarà riconosciuta la giusta percentuale all’autore. Il testo sarà diffuso in tutte le librerie in Italia, tra le altre Mondadori e Feltrinelli. Tutto il percorso – dalla revisione all’editing – sarà completamente gratuita per l’autore».

fame pubblicitario della Francesco Saggese Editori (3)

Il concorso sarà un’occasione unica per molti autori, soprattutto quelli emergenti. Come poter partecipare?

«Semplice: basterà inviare la propria proposta a concorsoletterario@saggeseeditori.it. La partecipazione è gratuita e c’è tempo fino al 31 Marzo prossimo. Tutte le informazioni sono disponibili sulla sezione dedicata del sito o sulla nostra pagina facebook».

Saggese editori, una nuova fucina di talenti nella ridente Salerno ultima modifica: 2020-02-24T09:00:00+01:00 da Jeremiah De Saint-Amour

Commenti

To Top