I SALERNITANI RACCONTANO SALERNO

itSalerno

Non categorizzato

Castello dei Sanseverino, la fortificazione più grande d’Italia

Castello Dei San Severino In Provincia Di Salerno

Il castello feudale dei Sanseverino è tra i più importanti del Mezzogiorno. Un connubio perfetto tra architettura, natura e storia. Oggi possiamo passeggiare tra i suoi ambienti e godere della vista del secondo castello più grande d’Italia.

Il panorama dal castello dei Sanseverino

Panorama Dal Castello Dei San Severino
Panorama dal castello dei San Severino

Il Castello dei Sanseverino sorge sulla collina del Parco della città di Mercato San Severino. Un luogo ricco di storia e di colpi di scena che pochi conoscono. La sua posizione conferisce al castello il controllo dell’importante nodo viario tra Nocera e Salerno e tra le Serre di Montoro verso l’interno avellinese. Tutto il suo potere e la sua possanza sono rimarcate dall’assenza di mura fortificate. Dunque, il castello dei Sanseverino sorge su un’importante zona strategica per gli scambi commerciali e per la difesa del principato.

Rota, la culla dei Sanseverino

Ambiente Chiuso Del Castello Dei San Severino
Ambiente chiuso del castello dei San Severino

Con l’arrivo in Italia del cavaliere normanno, Troisio Sanseverino, intorno all’anno 1060, inizia la storia del Castello dei Sanseverino. Troisio per il suo valore in battaglia venne nominato da Roberto il Guiscardo conte di Rota. Rota è l’antico nome della città di Mercato San Severino dal latino rotaticum, il tributo riscosso sulle vie romane. Rota, prima di essere donato a Troisio, già apparteneva alla famiglia dei Principi longobardi di Salerno. Troisio scelse Rota come luogo dove edificare la culla nativa della sua nobile famiglia. Infatti, la famiglia Sanseverino fu la più potente del Regno di Napoli al tempo degli Angioini e degli Aragonesi. In seguito, i possedimenti dei Sanseverino arrivarono fino in Sicilia.

La vita all’interno del castello dei Sanseverino

Ambiente Aperto Del Castello A Mercato San Severino
Ambiente aperto del castello a Mercato San Severino

Il castello dei Sanseverino ricopre una superficie di oltre 157.500 mq. Dunque, uno tra i più ampi castelli dell’Italia. Il sito si articola in tre cinte murarie con la funzione di delimitazione. Mentre all’interno ritroviamo ambienti destinati alla alla vita militare, economica e quotidiana dei suoi abitanti. Il castello fu abbandonato a causa della partecipazione dell’ultimo Sanseverino alla congiura dei Baroni contro Ferrante. Quest’ultimo confisca il castello ai proprietari, restituendolo soltanto dopo anni, quando ormai perse le sue connotazioni militari. Oggi grazie all’azione del FAI, Fondo Ambiente Italiano, attira un turismo nazionale molto vasto.

Castello dei Sanseverino, la fortificazione più grande d’Italia ultima modifica: 2020-10-13T09:15:00+02:00 da Anna Salsano
To Top