itSalerno

CONOSCERE SALERNO

Vietri sul Mare e i suoi “Cocci di V(i)etri”

Cocci Di V(i)etri Sul Mare

Quante volte si è attraversato il piccolo centro storico di Vietri sul Mare, ignorandone il nome. Quante case di un colore vibrante si sono osservate dalla linea di spiaggia rovente, ignorandone la vita. Quale storia si nasconde sotto la cupola di maioliche. Per non parlare dell’amaro profumo dei limoni che aleggia e riempie il panorama. Questo e molto altro nella sezione dedicata a “Cocci di V(i)etri”

Vietri sul Mare, parola d’ordine: ceramica

Il Ciroppolo è il nome del piccolo centro storico di Vietri, paese d’ingresso della Costa d’Amalfi. Un luogo pullulante di botteghe ricche di ceramica di ogni genere, dimensione e colore. Ogni bottega ha il suo laboratorio secolari che conserva gelosamente idee e tecniche tramandate di generazione in generazione. La ceramica modellata mantiene al suo interno tradizioni che prendono vita sotto forma di piatti; bicchieri da limoncello, tazze, contenitori per biscotti, colamozzarelle e così vita. Oltre l’oggettistica da cucina, si apre un mondo di soprammobili come mattonelle; anfore, portavasi e posaceneri che costellano i piccoli tavolini che timidamente sporgono dalle botteghe.

Stradine Di Vietri Sul Mare
Scorcio di Vietri sul Mare

Per non parlare dei vasi che decorano l’intera città come i vasi ben visibili. Poste sulle colonnine del primo parcheggio, posto nel crocevia dove scegliere se rimanere a Vietri o proseguire l’avventura verso la divina costiera. Uno tra questi, molto caro ai giovani che si soffermano alla fontanella per rinfrescarsi dopo aver affrontato la salita da mare, è il piccolo asinello. Di color verde smeraldo, arreca con sé il sacco tipico del luogo. Allegoria dell’enorme carico che per secoli ha dovuto trasportare su e giù per le stradine della città. Questo è solo un piccolo esempio, poiché la ceramica è ovunque: al fianco di un uscio, abbarbicate su delle scale e affacciate sul blu immenso del mare.

Esse conducono con sé attraverso l’inarrestabile scorrere del tempo la storia della città. Per i visitatori più curiosi che non si accontentano di trovare fresco sul bagnasciuga è un modo di scoprire da soli la vita che c’è stata. Grazie alle rappresentazioni impresse sulla ceramica. Storie di vita quotidiana con scene di opulenza durante la pesca innestate con immagini religiose.

Asinello Vietri Sul Mare
Asinello nel parcheggio

Una cupola di ceramica

Mentre si percorre in auto l’autostrada Salerno-Napoli è difficile distogliere lo sguardo dai colori sgargianti della cupola di ceramica: giallo, blu e verde. La chiesa di San Giovanni Battista è stata realizzata nel X secolo. Essa domina il paesaggio della città di Vietri sul Mare, ma è un po’ come il Vesuvio quando si visita Napoli, quando si è all’interno delle strade della città non la si vede più. Poi d’un tratto svoltando l’angolo la si vede nella sua maestosità, ripagando il tuo gironzolare inarrestabile per la città.

Cupola Di Vietri Sul Mare
Ceramica e realtà
Vietri sul Mare e i suoi “Cocci di V(i)etri” ultima modifica: 2021-10-07T10:00:00+02:00 da Anna Salsano

Commenti

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top