CUCINA TRADIZIONALE

I piselli:ed è subito Primavera

20180514 042856

È finalmente arrivata la stagione dei piselli. È vero, nel congelatore è sempre primavera, ma io ricordo ancora mio nonno che arrivava a casa con il borsone pieno di baccelli da sgranare.

Piselli

Piselli con i loro baccelli.

Pisello odoroso, Gusto e genetica

Diciamo la verità, per i piselli il sapore del prodotto fresco è tutta un’altra cosa! Il colore brillante e la forma tondeggiante e liscia o leggermente grinzosa rappresentano l’amatissimo e dolcissimo seme di questa pianta. Abbiamo testimonianze che risalgono addirittura al neolitico. Sono stati ritrovati resti della pianta in diversi scavi, soprattutto in Oriente. Probabilmente, nasce in India circa 8000 anni fa, prima di diffondersi in tutto il Mediterraneo.

Dove è nota sin dal settecento.
Della stessa famiglia degli altri legumi, ma più digeribili grazie ad un più basso contenuto di amidi. I piselli sono amati soprattutto dai bambini.

Ottimo aiuto per la regolazione intestinale, contro colesterolo e iperglicemia. Sono ricchi di vit. del gruppo B e quindi Acido Folico, proteine, fibre e sali minerali.

Piselli

Piselli

I piselli apprezzati nel mondo

Nel Medioevo, è stato un alimento base in Europa e nel bacino del Mediterraneo.

I piselli secchi, facili da conservare, costituivano nel Medioevo una delle principali risorse alimentari delle classi povere.
Alimento tradizionalmente importante in alcuni paesi, in particolare nel subcontinente indiano e in Etiopia, oggi nei paesi occidentali è principalmente coltivato per l’alimentazione animale o per l’esportazione.

Pasta ammiscata con i piselli

Pasta ammiscata con i piselli

Qui da noi non poteva mancare l’abbinamento con la pasta. In genere, si usano i tubetti oppure, possiamo scegliere ‘a pasta ammischiata.

Vediamo come prepararla perfettamente.

Ingredienti

200 gr Piselli freschi

1 cipolla Ramata di Montoro

250 g di pasta mischiata o tubetti

Cubetti di parmigiano o la scorza

Brodo vegetale

Sale

Olio evo.

Preparazione

Tagliare la cipolla molto sottilmente e metterla a soffriggere per una decina di minuti e poi versare i piselli.

Coprire abbondantemente con brodo vegetale e lasciar cuocere mezz’ora.

Mettere da parte un paio di mestoli di piselli. Buttare la pasta nella stessa pentola di cottura dei piselli (se il liquido di cottura si è asciugato, aggiungere del brodo molto caldo). Nel frattempo frullare i piselli. A fine cottura della pasta, regolare di sale e aggiungere la crema di piselli. A questo punto, mia nonna avrebbe aggiunto un paio di scorze di parmigiano.

Erika V Mogavero

Autore: Erika V Mogavero

A 6 anni scrive il suo primo romanzo (nel cassetto). Cresce seguendo diverse passioni, tra cui la lettura, la scrittura, il teatro, soprattutto la natura e la psicologia, che la portano, nel 2011, a diventare operatrice di comunita’ e attivista in diverse associazioni animaliste del territorio. Nello stesso periodo, entra a far parte della redazione di ”Kaos”, ma siccome col volontariato non si mangia, si dedica sempre di più alla cucina, lavorando nei locali della movida salernitana. Vegetariana da 16 anni. Vegana da 7. Tutto questo confluisce finalmente nel 2015 in ”Veg And The City”, il suo progetto attuale.

I piselli:ed è subito Primavera ultima modifica: 2018-05-14T15:53:19+00:00 da Erika V Mogavero

Commenti

To Top