Noi Salernitani

Quinto vizio capitale: Sal De Riso

Sal De Riso ricotta e pera

Minori: tentazioni e paradiso

Sal De Riso… davvero troppo, troppo vicino alle nostre case! Diciamo la verità, quante volte avremmo voluto che fosse più lontano? Quante volte Sa De Riso ci ha tentati mettendo a dura prova le nostre ferree diete?
Ma tanto… a Sal noi perdoniamo tutto! Se il quinto vizio capitale, il peccato di gola, avesse un nome, sarebbe senza dubbio Sal De Riso!
Minori, quel posto da sogno, e lo è anche grazie a Salvatore, che ha dato il suo contributo ad una delle perle della Costiera Amalfitana. Chiunque sia di passaggio in Costiera inevitabilmente trova un attimo per coccolarsi con i dolci di Sal, ma la maggior parte di noi passa di lì anche se non è di strada!
Le sue mani sono decisamente un miracolo della natura, un talento naturale che delizia i palati delle persone, seguendo una sua identità, senza mai deludere le aspettative dei clienti.

 

Sal De Riso

Sal De Riso

 

Costiera Amalfitana e il suo talento

Quando a poco più di vent’anni Sal si accorge di avere un dono, decide di investire le sue energie in una pasticceria a Minori. Una tendenza molto diversa da quella della famiglia. A seguito dei suoi studi all’istituto alberghiero di Salerno, Sal si accorge del suo potenziale e la sua abilità lo conduce subito a trovare una soluzione.
La sua passione sboccia subito e la voce inizia rapidamente a spargersi. Non solo questo, ma anche garbo e cortesia su quella strada che affaccia sul Golfo.
L’arte di saper scegliere di restare. Usando tutto ciò che la Costiera Amalfitana aveva da offrire, Sal ha potuto far crescere il suo dolcissimo impero.
I riconoscimenti per il suo lavoro ad oggi è impossibile contarli. Non solo elogiato nel salernitano, in Campania, ma anche in Italia e nel mondo. E in questo caso gli ingredienti sono stati la sua scaltrezza, l’intelligenza, il talento, l’amore e i doni del salernitano.

 

Sal De Riso

Sal De Riso

 

L’inconfondibile Ricotta e Pera

Il dolce che per tanto tempo ha riscosso maggior successo tra le vetrine della pasticceria è senza dubbio la Ricotta e Pera. A seguire la caprese al limone ed il tiramisù al limone che egualmente hanno stimolato le papille gustative dei clienti. In diversi volumi sono spiegate le ricette, e soprattutto di impegnarsi nella spiegazione dei dolci tradizionali locali.
Tanti furono i tentativi di imitazione, ma con Sal niente da fare. Unico e irripetibile l’abbiamo noi! E adesso riusciamo a incrociarlo anche cambiando canale in tv, oltre che al suo laboratorio e nella sua Minori.
Senza dubbio un’eccellenza che rende ancor più speciale la Costiera Amalfitana, poiché al dire il vero non c’è turista a cui noi salernitani non consigliamo di farsi una capatina in quel di Minori e lasciarsi tentar delle delizie del laboratorio di Sal.

Francesca D'Elia

Autore: Francesca D’Elia

Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture. Sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori.
Segno zodiacale: Bilancia

Quinto vizio capitale: Sal De Riso ultima modifica: 2017-08-22T07:57:17+00:00 da Francesca D'Elia

Commenti

To Top