Parco Nazionale del Cilento

Pioppi, piccolo gioiello cilentano sul mare

La veduta su Pioppi

Pioppi è una frazione marina del Comune cilentano di Pollica in Provincia di Salerno. Si tratta di un piccolo borgo di pescatori, non invaso dal turismo di massa quanto le località limitrofe come Acciaroli e Casal Velino. Le acque limpide, le piccole case antiche adagiate sul mare e l’incantevole lungomare con vista sul golfo Velino rendono Pioppi “quell’angolo di terra che più degli altri ci sorride” (Orazio).

Spiagge e lungomare di Pioppi
Il lungomare e la spiaggia di Pioppi

Pioppi: le origini dal mare

Pioppi ha origini molto antiche. Il territorio era sotto il controllo della famosa città di Velia, dapprima colonia greca (conosciuta come Elea) e successivamente romana. L’antico borgo si trovava in una posizione geografica strategica, all’interno del cosiddetto golfo Velino, il quale si estende da Punta Licosa a Capo Palinuro. Il golfo Velino, ricco di insenature, permetteva l’ancoraggio delle navi per il commercio. In altre parole, l’ubicazione e la vicinanza alla ricca città di Velia hanno reso questo piccolo borgo il centro di una fiorente rete di traffici marittimi. Lo sviluppo del paese era dovuto soprattutto alla presenza di un approdo naturale alla foce del fiume Mortella. Questo fiume raccoglieva le acque di numerosi affluenti provenienti dalle colline circostanti, creando alla foce un ampio arenile che, in epoca medievale, era ricco di pioppi. Forse da questa peculiarità deriverebbe il nome del paese.

Costa di Pioppi
Il mare cristallino e la caratteristica spiaggia di Pioppi

Dal villaggio di pescatori…

La limitrofa città di Velia sfruttò intensamente le possibilità dell’approdo naturale di Pioppi, capace di dare un forte impulso all’economia del territorio. Per questo motivo il borgo acquistò molta importanza e si popolò di maestri artigiani e di abili pescatori. Al declino di Velia è legato quello di Pioppi che, però, grazie all’insediamento dei monaci greci nel Cilento, seppe rifiorire e fronteggiare i saccheggi dei Saraceni.
Degno di nota è il Castello Vinciprova, edificato nel XVIII secolo dalla famiglia Ripoli, originaria di Pollica. Questo palazzo oggi ospita il Museo del Mare, composto da otto vasche in cui si possono ammirare solo pesci che vivono nelle acque cilentane. Il castello rappresenta il fulcro dell’identità piopppese odierna, ospitando ogni anno il Festival della Dieta Mediterranea. Infatti è proprio a Pioppi che lo studioso Ancel Keys portò avanti le ricerche per determinare questo modello alimentare, dichiarato nel 2010 patrimonio dell’umanità.

Bandiere sul lungomare
La Bandiera Blu e le 5 Vele sventolano sul lungomare di Pioppi

…a meta turistica del Cilento

Pioppi oggi offre scorci paradisiaci. Il paese è piccolo, tranquillo, accogliente, a misura d’uomo e di bambino. Infatti, è il posto ideale per famiglie con bambini e per chiunque cerchi diversivi, grazie alla vicinanza a località mondane. Il mare cristallino, l’alta qualità dell’offerta turistica e l’ambiente pulito e ben tenuto hanno permesso l’assegnazione della Bandiera Blu e delle Cinque Vele a questo gioiello cilentano. La spiaggia è pietrosa, ma a tratti anche sabbiosa. Il lungomare dona pace a chi vi passeggia e un senso di selvaggio e di indomabile durante le mareggiate. Pioppi consente di rilassarsi e di ritrovare un sano equilibrio. Infatti è un luogo adatto sia per la stagione estiva che per qualsiasi momento di fuga dalla modernità. Il suo cielo e il suo mare sono dei toccasana per l’animo umano. Per la sua natura e per la sua calorosa popolazione, Pioppi fa innamorare turisti ed avventori.

Gianni Fiorito

Autore: Gianni Fiorito

Semplicemente Gianni. Vivo per il mio adorato territorio, girandolo in lungo e in largo per conoscerlo e ammirarlo. Amo la cultura in tutte le sue sfumature e declinazioni, viaggio per imparare la bellezza della diversità e il fascino dell’uguaglianza. Trascorro la mia giovinezza nella dolce Salerno, cullato da vividi tramonti e da fragorose onde. Il liceo classico Torquato Tasso mi ha fornito un grande bagaglio formativo, una specie di valigia che mi porto sempre dietro, come la coperta per Linus o la bacchetta per Harry Potter. Ora sono un laureando in Scienze Giuridiche all’Università Federico II di Napoli. Le mie variegate esperienze e gli affetti mi hanno permesso di avere valori e principi saldi ai quali non rinuncerei mai. Credo nelle scelte e nel coraggio dell’uomo, credo nella forza della parola e della scrittura, credo nella capacità di lasciarsi sempre meravigliare dalla vita, credo nella possibilità di creare ogni giorno un mondo migliore.
Pioppi, piccolo gioiello cilentano sul mare ultima modifica: 2019-08-08T09:00:49+02:00 da Gianni Fiorito

Commenti

To Top