Parco Nazionale del Cilento

La Valle delle Orchidee: il ringraziamento per l’amore

Valle delle Orchidee - Una orchidea viola nella valle

Benvenuti nella Valle delle Orchidee. Nel linguaggio dei fiori, la pianta delle orchidee rappresenta un atto di riconoscimento per la concessione dell’amore e In Medio Oriente simboleggia la purezza dei bambini. In ogni modo, l’orchidea è un atto d’amore totale e in tutte le sue forme. L’amore, infatti, può concretizzarsi in più modalità, anche attraverso la natura incontaminata. E quella la troverete nella Valle delle Orchidee, a ridosso del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Dalla cultura nascono i fior (e specialmente le orchidee)

Dall’inizio degli anni ’90 si cercava un modo per rendere onore agli studi del professore Nicola Di Novella e il suo scopo era mettere al servizio di tutti le sue ricerche in qualità di naturalista, geobotanico e farmacista. Il suo campo d’azione erano stati i territori a sud di Salerno, dove regnano incontrastati il Massiccio del Monte Cervati e il Vallo di Diano. Il connubio con il Comune di Sassano e il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ha reso possibile la valorizzazione del territorio tramite i suoi studi. La promozione della cultura e del territorio, la protezione dell’ambiente e la sua celebrazione, i percorsi naturalistici e gli eventi culturali e tutto è racchiuso nella Valle delle Orchidee, celebranti dell’amore per la cultura e la natura.

Valle delle orchidee - una orchidea bianca a puntini viola

Il percorso della Valle delle Orchidee

La Valle delle Orchidee è uno dei percorsi naturalistici che eccellono nel nostro territorio. Lungo circa 13 chilometri, è situato nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ed è una meta obbligatoria. I pendii affascinanti, i pascoli rigogliosi e le praterie dall’aria sconfinata. Nella Valle delle Orchidee le varie forme della natura si susseguono, mostrandosi a 360 gradi in tutta la loro bellezza e ovviamente, adornata di circa 184 entità diverse di orchidee, il periodo migliore per visitarla è quello primaverile, da aprile a maggio. Molte sono le visite guidate organizzate, comprensive anche di convegni ed eventi gastronomici che attirano i più curiosi. Lo spettacolo, infatti, è adatto a tutti. Dagli studenti ai curiosi, dagli escursionisti ai golosi. La natura, d’altronde, è di tutti e noi tutti dovremmo custodirla.

Valle Delle Orchidee - Uno scorcio del percorso

La rarità di un fiore in via di estinzione

Le orchidee: esseri prodigiosti, inverosimili, figlie della terra sacra, dell’aria impalpabile e della luce calda. Così recitava Guy de Maupassant nel descrivere un fiore che nella sua rarità conservava la sua umiltà. Nella Valle delle Orchidee fioriscono le piante di varie tipologie. Da quelle selvatiche alle ibride, le orchidee hanno ornato il percorso diventandone l’essenza e la colonna caratterizzante del percorso. Non si può che rimanere ammaliati di fronte ad un fiore che, ora come ora, è in via di estinzione. La pianta, infatti, è protetta anche a livello internazionale e ne è vietata la raccolta. Ancora una volta l’uomo, cancro di questo mondo, ha calpestato l’esternazione del respiro della terra e non sembra importarsene. Diventa così ancora di più di basilare importanza attraversare il percorso. Solo così, guardandola con i nostri occhi e apprezzando la natura con la nostra anima, potremo tentare di coglierne la bellezza e di preservarla.

Elena Morrone

Autore: Elena Morrone

Elena Morrone, nata nel 1995 a Salerno, ha frequentato il Liceo Classico di Salerno Torquato Tasso, dove ha diretto il giornalino scolastico Kaos. Dopo essersi diplomata si è iscritta all’Università di Salerno alla facoltà di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Ora sta proseguendo gli studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con il corso magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Ha collaborato con numerosi giornali online, occupandosi di vari settori, dal cinema alla politica. Il suo hobby preferito, vedere film e serie tv, si è trasposto anche nella partecipazione per sette anni consecutivi al Giffoni Film Festival come giurata e, nel 2018, ha partecipato alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Si interessa molto di cultura orientale, praticando anche yoga e leggendo libri a riguardo.
La Valle delle Orchidee: il ringraziamento per l’amore ultima modifica: 2019-07-08T09:00:27+02:00 da Elena Morrone

Commenti

To Top